Quel fiore astratto e sensuale che sa di Femminile Primordiale

“Il femminile primordiale, risorge dalle sue stesse ceneri,
odora di sangue e ferro, di pelle salata dopo aver toccato l’acqua del mare
e sa d’inchiostro e lettere.

Il femminile primordiale sente la pioggia sul suo corpo,
sa di polveri di campi lasciati fertili,
di divinazioni con oli e adagiati su corpi stanchi
toccati con amore.


Il femminile primordiale ha il sapore di tutto,
mescolato nella pura volontà di vivere,
delle volte sa di fiori e delle volte odora di anime antiche e invocazioni.”

Nei musei di tutto il mondo, si cerca di interpretare il femminile primordiale, sotto forma di fiori, ma quasi sempre risultano monotone opere, con petali avvizziti e con l’impressione che gli manchi sempre qualcosa.

Mi sono imbattuta in questi giorni mentre facevo delle mie ricerche per studio, in un dipinto che mi ha lasciata completamente esterrefatta per la bellezza e il significato, si chiama: Iris Nero, di Georgia O’keeffe, e si trova esposto al Metropolitan Museum a New York.

Se mentre l’osservate vi lasciate travolgere, vedrete labbra viola scure e sinuose, con una macchia umida, dai colori intensi che creano volume; la forma allude a chi guarda.

La sinuosa fessura schiude trionfante i petali, pura sessualità femminile primordiale.
Una capacità poetica di parole, colori e forma… nel dipinto viene raffigurato semplicemente un Iris Nero: uno scioccante capolavoro.

La profondità rende giustizia, sembra che produca un profumo inebriante e non protegge il suo spazio, ma bensì invita ad entrare, delicata, potente e proibita al tempo stesso.

Il quadro è enorme e la pittura con sinfonia armoniosa si trasforma in una figura astratta dal colore e dalla linea sbalorditiva. Una evocazione alla vulva che questi fiori carnosi ed erotici provocano nello sguardo dell’osservatore.

Si presume sia un autoritratto dell’artista realizzato nel 1926, verso i suoi trentanove anni, al culmine della sua maturità di donna e artista.
La forma e l’armonia del dipinto, furono rivoluzionarie per quel tempo, ma l’emozione che trasmette è intensa, tutta la bellezza e la sinuosità dell’Iris Nero si manifesta e travolge.

“Il Femminile Primordiale suona vibrante,
lentamente la divinità batte i tamburi nel cuore,
e tu amante che ricordi questa passione,
tremi di fronte alla maestosità di quei segreti sussurrati di sante verità,
desideri essere semplicemente adornato,
avvolto da cosi tanta bellezza,
ancora una volta…”

Con Amore

Carla

Scopri il mio Libro
Donne Poesia – Il Sacro Erotismo

Leggi la presentazione del Libro

Carla Babudri ha inizialmente studiato le Astrologiche Classiche e in seguito approfondito la corrente umanistica/psicologica integrando gli studi legati al Karma.

Nel 2004 decide di studiare astrologia e ad approfondire  argomenti spirituali indirizzandosi verso il Culto della Dea creando l’Arche – astrologia  che la vede coinvolta in una ricerca di consapevolezza sempre più profonda, diventando cosi un counselor Astrologico, centrato sul mondo della Psicologia degli archetipi.

Nel 2008 completa gli studi di Astrologia Karmica con il Maestro Karun, maestro italo/indiano di astrologia Indiana, astrologia tibetana.
Nel 2009 incomincia la sua ricerca su Ofiuco e inizia il suo libro sul tredicesimo segno.
Nel 2010 diventa operatore di Theta Healing;
Nel 2010 intraprende i suoi studi nel mondo Tantrico/Taoistico, accedendo cosi ai sacri misteri del Sacro Femminile- Sacro Maschile
Nel 2017 crea e fonda il “Tempio di Jada“, una visione nuova sul sacro femminile e sacro maschile, tutto ripreso dagli studi e dalla esperienza con il mondo taoistico/tantrico.
Ricercatrice del Culto di Maria Maddalena, e La Via della Rosa, s’incammina verso un profondo studio degli antichi riti.

Crea e fonda, nel 2017 il Percorso di Apprendista Strega, un corso piacevole tra i segreti delle streghe nelle vie della magia della terra, i quattro elementi, le energie della natura e la ritualità aprendo a una nuova visione sul potere dell’intento e la riscoperta dei talenti personali

Ha pubblicato due libri di poesie e un libro di saggezza ancestrale: “Le Streghe Vanno a Letto Presto” incentrate sul percorso di crescita individuale e la scoperta del sé.
Adesso è appena uscito il suo ultimo libro: “Donne Poesia – Il Sacro Erotismo
Conduce gruppi di meditazioni e visualizzazioni guidate verso il potenziale Femminile e armonizzazione con i cicli naturali di Madre Terra, seguendo la corrente filosofica della “Cammino della Dea”.
Amante della fotografia.
Ha scritto articoli per la rivista L’iniziazione e per diversi blog.

MAGGIORI INFO: www.storiadiunapoesia.it  

 

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione