Ecco come costruire un divano con i bancali fai da te

Questo articolo lo dedico al riutilizzo di materiali di recupero. In questi tempi si sente molto parlare di eco-sostenibilità e riciclo, dunque vedremo ora come costruire in pochi e semplici passaggi, un divano con i bancali da inserire nelle nostre case.

[adrotate banner=”34″]

Ecco che cosa ci serve:

  • 2 bancali
  • Carta vetrata a grana grossa
  • Carta vetrata a grana fina
  • Flatting o vernice trasparente
  • Cementite
  • Smalto ad acqua colorato
  • 2 tasselli di legno 10×10
  • 4 Ruote piroettanti
  • Materasso e cuscini
  • Chiodi martello e pennelli

Per cominciare, ovviamente munitevi di due bancali (pallets) il più possibile simili fra loro per legno e misure: fate particolare attenzione all’altezza! Con una carta vetrata a grana grossa (quindi molto abrasiva) sfregate completamente entrambi i bancali in ogni loro parte, sia sopra che sotto: questa operazione servirà ad eliminare eventuali schegge di legno. Prendete poi una carta vetrata a grana più sottile e ripassateli una seconda volta in modo da ottenere un effetto liscio ed omogeneo.

Soffiate la polvere che si sarà creata con l’aiuto di un compressore e passate una mano di cementite. La cementite, solitamente bianca, fungerà da base per qualsiasi colore vogliate dare successivamente. Va da sè che se preferite mantenere il colore naturale del legno, quest’operazione la dovrete saltare.

[adrotate banner=”34″]

Una volta trascorso il tempo di asciugatura della cementite, passate una prima mano di smalto all’acqua del colore scelto e lasciate asciugare. Passate una seconda mano se necessario e, una volta che lo smalto si sarà asciugato, date ai bancali un velo di flatting o vernice protettiva trasparente. In caso abbiate scelto di tenere il colore naturale del legno, passate solamente la vernice trasparente.

Procuratevi due o tre tasselli di legno di circa 10cm x 10cm, colorateli dello stesso colore scelto per i pallets e fissate i due bancali fra di loro, inchiodando i tasselli sia su uno che sull’altro. Rigirate la struttura appena creata e fissate con delle viti o dei chiodi, le ruote piroettanti alle quattro estremità: renderanno il divano molto più facile da spostare.

 

Ora, se avete uno di quei vecchi materassi in lana, potrete divertirvi a rifoderarlo con della stoffa colorata, altrimenti potrete foderare con la stoffa che più vi aggrada, un normale materasso o della gommapiuma spessa almeno 15 cm e tagliata a misura.

[adrotate banner=”34″]

Mettete il materasso sopra la struttura del divano creata in precedenza, riempite di cuscini colorati da usare al posto dello schienale ed il gioco è fatto! Avrete così un divano ecologico, economico, funzionale e sopratutto all’ultimo grido!

 

[adrotate banner=”33″]

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione