Contatto e Coccole

Estratto dal libro: Crescere Insieme a tuo Figlio

Lo sai che l’abbraccio ha un altissimo potere nel far rilasciare qualsiasi tensione emotiva?

Il nostro corpo è una mappatura piena di punti, dove le emozioni positive si espandono e le emozioni negative bloccano.

La pelle è il confine fra il “visibile e l’invisibile”.

I ricercatori hanno scoperto che un abbraccio che dura 20 secondi ha un effetto terapeutico sul corpo e sulla mente.

Vorrei dare un piccolo suggerimento, quando i nostri figli ci abbracciano rimaniamo stretti a loro, questo è un regalo per loro, e per noi stessi.
Lasciamo che siano loro a staccarsi per primi, quando cioè sentiranno di essersi “caricati” abbastanza.

Le coccole sono una modalità delicata attraverso cui ci si prende cura del corpo e della sua memoria. Così facendo permetteremo il naturale fluire e scioglimento delle memorie antiche. Attraverso il movimento ritmato, avvolgente e delicato che richiama “il tocco della madre”, si ricorda alle cellule quando eravamo nel liquido amniotico, e la percezione dell’essere
nel grembo, attivando gli ormoni del benessere.

La psicoanalista Sue Gerhardt ha scritto: “Si è scoperto che coloro che hanno avuto un costante contatto fisico, sono stati spesso tenuti in braccio e hanno ricevuto molta attenzione durante la prima infanzia, da adulti hanno un’abbondanza di recettori del cortisolo”.

L’odore della pelle, il calore e il gusto del seno materno, garantiscono sicurezza emotiva al piccolo. Avvertire il respiro del bimbo, la sua manina che ci avvolge, avvolgerlo a noi, ci rassicura come genitori e dona serenità ai nostri cuccioli.

Spesso mi sento dire “troppe coccole!” Ma perché, io chiedo, fanno male?
A chi non le ha ricevute forse, e le vorrebbe… oppure è diventato talmente cinico per autodifesa…

Capita anche di sentirmi dire “tuo figlio è mammone”.

Riflettiamo un momento, nostro figlio ci cerca, si illumina quando gli
dedichiamo del tempo di qualità (perché lo capisce benissimo se è di qualità!), è felice se noi gli stiamo accanto, giochiamo con lui, (quando ci vedono diventare bambini impazziscono di felicità), è ovvio che vuole stare con noi, noi non vorremmo stare con chi ci fa stare bene?

Ci sono adulti che sono mammoni… e non può esserlo un bimbo piccolo?
Ti assicuro che quando “ben saziato” è lui ad andarsene. Proviamo ad osservare come si accendono di gioia gli amichetti di nostro figlio quando ci vedono giocare veramente con loro, nota i loro sguardi increduli che dicono “ma tu giochi come una bambina” e lo sguardo di nostro figlio
che ci guarda con occhi di ammirazione mentre i suoi amichetti provano simpatia per noi…”.

Personalmente, mi incanto a guardare bambini appena nati, riassaporando quei momenti che non torneranno più, ma che per fortuna ho vissuto, il cuore mi si riempie di gioia, ma sapete come mai? Perché li ho VISSUTI…
le mie cellule, la mia memoria, il mio cuore riconosce quelle emozioni e mi fa gioire al loro ricordo. Ad alcuni quella visione potrebbe trasmettere frustrazione, malinconia, vuoto, mancanza, rigidità. Gli anni passano velocemente, non ci cercherà più per addormentarsi, non ci correrà più incontro a braccia spalancate, non ci dirà giochi con me?, non ti dirà voglio stare qui vicino a te, mentre sei indaffarata a fare altro, solo per starti accanto, altre persone diventeranno i suoi riferimenti e allora forse, saremo noi a cercare la loro presenza di “qualità “e a inseguirli, senza
permettere che si facciano una loro vita.
Tante volte mi sento dire “mio figlio si chiude in camera, non so cosa fa e non c’è comunicazione”. La domanda da farsi sarebbe: si è forse ribaltato per caso qualcosa? Forse quando gli si dedicava tempo era solo di “presenza fisica”, che tipo di comunicazione avevate? Esisteva comunicazione? Forse questi ragazzi stanno facendo la stessa cosa, e lo stanno mostrando?

Godiamoci i momenti nel momento, perché i ricordi possono farci gioire quando sono ricordi pieni, e possono crearci dolore quando sono ricordi vuoti.

Simona

Scopri il mio Libro
Crescere Insieme a tuo Figlio

Scopri il Libro

Simona Muratori  

Facilitatrice del Cambiamento e Portatrice di Presenza, ama aiutare le persone a vivere il cambiamento come esperienza di vita in maniera proattiva rispetto a reattiva, e nello stato di “Presenza” come fanno i bambini.
Si definisce una Comadre, che in lingua spagnola significa “Essere contemporaneamente l’una la madre dell’altra”. Ama l’ascolto creativo, cioè andare oltre le parole, intravvedere l’inespresso, permettendo così all’altro di esprimere la propria essenza.

Educatrice del Talento, consapevole che ognuno ha doni autentici, quelli che fanno cantare il proprio cuore, a cui dare “voce”, prima riconoscendoli e condividendoli, in modo che ognuno possa porre la propria “firma” nell’ Universo. Crede che ogni essere si possa realizzare appieno quando si sente connesso con i suoi valori e coerente fra ciò che fa e ciò che è.

Coach di Relazioni Autentiche ed Evolute, a partire da quella che abbiamo con noi stessi, e da lì espanderci con amore verso l’altro, che sia un compagno di viaggio, che siano i nostri figli, che siano i nostri genitori, o chi ci ha accompagnato per un pezzetto di vita, poco importa se un giorno, un anno o una vita.

Life Coach e Coach Family, ha fondato la prima Accademia Italiana che Certifica Coach con specializzazione nel Family Coaching. In pratica unendo il coaching, con l’educazione per la famiglia in un format di laboratori evolutivi, ludici e creativi per l’intero nucleo familiare, il tutto durante il periodo delle vacanze.

Coach Separazioni Evolute: Infatti crede che lo scopo di una relazione sia che entrambe le parti si aiutino a crescere ed evolvere, se questo non accade ha senso separarsi consapevolmente. Il come farlo fa parte dell ‘evoluzione personale, e atto di responsabilità verso se stessi e verso i propri figli

Il mio sito: Simona Muratori

  • Fondatrice dell’Accademia Coaching Relazionale, Accreditata dall’Ente Associazione italiana Coach
  • Docente dell’Accademia Coaching Relazionale
  • Scrittrice del libro best seller “Crescere Insieme a tuo figlio
  • Family Coach, occupandosi nello specifico di comunicazione, gestione emozionale e relazioni di coppia e genitoriale.
    Puoi visitare la pagina: https://www.facebook.com/BentornativersolEssenza/   e sito https://www.simonamuratori.it/
  • Creatrice della https://www.facebook.com/groups/crescereinsiemeatuofiglio/e della rubrica ”L’ Amore in Ascolto”
  • Ideatrice del Nuovo Sistema di Vivere la Vacanza con la Famiglia: https://www.facebook.com/vacanzefamilyesperienziali/La Vacanza dove ci si “Mette In gioco”, con sé stessi e giocando con i tuoi figli, per tornare a casa con nuove risorse e una migliore qualità di comunicazione e di armonia
  • Istruttrice Nazionale con lo Csen, nella Formazione Metodo Gioia® 4 Kids Arte di educare con Gioia & Movimento Creativo Metodo Gioia4Kids per bambini dai 3 ai 10 anni.(metodo che lavora sulla triade: Psicomotricità, arte, energia) per bambini dai 3 ai 10 anni,
  • Facilitatrice del Metodo Tuav® -Tutta un’altra Vita, mi merito il meglio, ideato da Lucia Giovannini-BlessYou
  • Coach certificata Omega Healing di Roy Martina
    Oracle Coach certificata con il metodo di Roy e Joy Martina, tiene sessioni di coaching individuali attraverso il processo di canalizzazione

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione