Il Pavone e la Bellezza

Estratto dal Libro: Amici Maestri Animali

Tra una parola e l’altra, le due amiche camminarono per il parco e decisero di sedersi su una panchina per continuare la loro conversazione.
All’improvviso sentirono un verso strano e un fruscìo provenire dal cespuglio a pochi metri di distanza da loro. Si guardarono con un’espressione mista paura e curiosità e restarono lì immobili ad attendere.

A passo spedito comparve davanti a loro un meraviglioso pavone, guardò le due amiche per un attimo e poi iniziò a sbattere la coda, producendo un fruscìo che pareva musica, con una danza maestosa e imponente allargò tutte le sue piume per poi sollevarle, dando in dono tutta la sua stupefacente bellezza alle due fortunate spettatrici rimaste in silenzio a bocca aperta.

Iris e Grace stavano lì, senza muoversi, rapite da quei superbi disegni e tutte quelle sfumature di colore che saziavano i loro occhi.
Passò un minuto o forse due e entrambe avevano il timore di rompere il silenzio e quella magia che si sentiva nell’aria.
Poi Grace si voltò verso la sua amica e le disse:
“Ecco perché si usa dire di una persona che si mostra che è come un pavone!”

“Eh si, però che c’è di male nel mostrare la propria bellezza?”
“Già cosa c’è di male nel mostrare ciò che si è?”
“Cara mia, credo che tutto dipenda dal modo in cui lo si fa.

A me ronza sempre nella testa mia madre che diceva attenta che chi si loda si imbroda! Penso che ci siano due modi per esprimere la propria bellezza e i propri talenti. Se questo pavone pensasse che mostrare i suoi colori, la sua bellezza fosse un gesto di superbia, quanti sarebbero privati di qualcosa di così delizioso per gli occhi?

Vedi lui è libero di mostrarsi per quello che è, non teme il giudizio, non ha paura di esporsi, esprime liberamente tutto il suo splendore, sa di essere un pavone e fa il pavone donando la sua bellezza a chi lo guarda.
Invece noi ci muoviamo nel mondo filtrando la nostra vera natura attraverso l’ego, talvolta non ci esprimiamo per paura di venire giudicati o di attrarre invidie e gelosie, altre se ci esprimiamo lo facciamo per ricavarne un beneficio o ricevere riconoscimento.

Pochi sono coloro che fanno qualcosa e manifestano la loro natura liberamente, senza timori né per ricevere qualcosa in cambio.
E coloro che lo fanno li riconosci, perché hanno un’altra luce negli occhi.
Pensa ad un artista che recita su un palco, o un cantante o un pittore. Puoi distinguere lontano un miglio chi offre il suo talento perché sa che quella è la sua natura e non può fare a meno di esprimerla, da chi lo fa per bisogno di applausi, notorietà o soldi”.

“Hai ragione”.
“L’unico problema da affrontare è liberarsi di tutte le zavorre.
Arrivare a comprendere la propria essenza e i propri talenti cancellando dalla mente tutti quei pensieri limitanti fatti di tu non puoi, tu non devi, tu non sei in grado, tu non mostrarti che poi ti giudicano.
E per far questo torniamo al discorso di prima, occorre profonda accettazione di sé.

Anche tu tesoro mio hai tanta bellezza da condividere, splendere meno di ciò che si può fare non serve a noi e non serve nemmeno all’esistenza che ci ha volute così, in questa forma, con le nostre qualità… dunque spargiamo la nostra bellezza e i nostri i colori?
“Sono d’accordo, possiamo splendere di più!”
Si guardarono un momento negli occhi e poi guardarono il pavone chiudere la sua ruota e andare via.
Il pavone pensò tra sé e sé “Dio aveva bisogno di qualcuno che mostrasse agli uomini come manifestare la loro bellezza e condividerla senza sensi di colpa, paura o arroganza.

“Io sono il pavone, se non io allora chi può farlo?”

Laura

Scopri il mio Libro
Amici Maestri Animali

Scopri il Libro

Naturagiusta © Tutti i diritti riservati

Laura Cireddu fin da bambina ha dovuto fare i conti con il suo spirito ribelle e curioso che l’ha spinta a porsi molte domande sul senso dell’esistenza e a non accettare risposte preconfezionate da una società che spinge tutti ad omologarsi a un modello comune.

Per quanto abbia provato a condurre la sua vita dentro ai margini, il desiderio di vedere oltre l’ha portata ad esplorare diversi percorsi spirituali per ritrovare la sua essenza.

La semplicità e la capacità di cogliere le infinite sfumature della Vita, sono divenute in questo modo le sue migliori attitudini esistenziali.

Il suo amore per la natura e per gli animali, unito agli anni di ricerca interiore, la portano a scrivere questo libro maturato dalla sua esperienza personale.

Le mie pagine: Alchemica-mente e Laura Cireddu

Email: laurasmile77@libero.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione
Logo