amici-maestri-animali_cover

Osserva la Natura, accogli i suoi Doni di Saggezza

10 racconti per 10 lezioni di consapevolezza
dai nostri amici animali

Un amorevole viaggio di consapevolezza nato dall’osservazione più attenta di ciò che ci circonda: in particolare, la vita dei nostri amici animali.

L’aquila, il bradipo, il cane, il pavone, la lucertola… ognuno condivide il suo prezioso dono: perle di saggezza per vivere la vita in modo più armonioso e felice!

Ad ogni racconto presente nel libro sono collegate riflessioni, esercizi e meditazioni guidate in modo da rendere subito concreto l’insegnamento donato da ogni amico maestro animale.

Un libro adatto a tutti, nel quale per scoprire meglio se stessi Laura Cireddu ci suggerisce, con grande dolcezza, di imparare a riconoscere i valori più veri ed autentici che si “nascondono” in quello che molte volte diamo per scontato.

 

 

Amare per essere amato è umano,
ma amare per amare è quasi angelico
Alphonse de Lamartine

 

 

 

Capitolo VIII

IL CANE E L’AMORE INCONDIZIONATO

 
 

Raffaele non era mai stato un uomo socievole, piuttosto chiuso e introverso, una di quelle persone che difficilmente apre agli altri la propria casa, non ama mostrarsi o mostrare la visione del suo mondo interiore e tanto meno le sue emozioni, a pochi in realtà era concessa la sua fiducia. Molto probabilmente la radice di questa sua chiusura proveniva da profonde ferite nate da un ambiente familiare in cui si era sempre sentito escluso, di troppo, incompreso, giudicato spietatamente e reso vittima di aspettative troppo alte.

In qualità di essere umano, ognuno fa i conti con ferite emozionali, traumi di varia natura, abbandoni, tradimenti, umiliazioni e prevaricazioni e il vivere determinate esperienze fa sì che ognuno sviluppi delle strategie di sopravvivenza per non sentire all’interno di sé quel dolore, chiude il proprio cuore per non permettere più che nessuno lo ferisca.

Raffaele per non riaprire quel vuoto interiore, per non rievocare quella spiacevole sensazione di non sentirsi compreso e essere giudicato, aveva messo in atto la strategia di colui che vive nel mondo, ma seleziona attentamente ogni persona a cui accordare l’accesso nella sua vita, comunque sempre mantenendo una certa distanza di sicurezza.

Così facendo però, non si rendeva conto che sul suo cuore ogni giorno aggiungeva un mattoncino in più nella costruzione di quella barricata tra lui e la vita, fintanto che il suo cuore aveva chiuso totalmente la strada alle emozioni.
Non sono forse queste ultime a render la vita degna di essere vissuta?
Si può immaginare un’esistenza intera senza provare emozioni?
Quale senso avrebbe?

Diventerebbe solo un susseguirsi di situazioni, avvenimenti e incontri che attraverserebbero i nostri giorni senza lasciar traccia alcuna.
Eppure le persone hanno paura delle emozioni, temono la sofferenza e non vedono che chiudere la porta alla vita per paura del dolore, vuol dire chiudere anche la possibilità che si cela dietro alle prove difficili, di crescere ed espandere la propria coscienza, imparare importanti lezioni, e soprattutto sbarrano così anche l’accesso a quello che di bello invece la vita vorrebbe donarci.

Se si tiene la propria porta chiusa per il timore che possano entrare dei nemici, si lascia fuori anche la possibilità di ingresso a quelli che potrebbero essere amici e piacevoli compagni di viaggio.
Tuttavia la vita trova sempre il modo per impartirci lezioni, anche se noi usiamo tutte le forze a disposizione per fuggire all’incontro con noi stessi, perché la verità è che solo interagendo con gli altri, possiamo capire chi siamo. Gli incontri che facciamo, le relazioni amorose o di altra natura sono uno specchio preciso di ciò che è all’interno di noi.

Fu così che l’esistenza, un giorno piovoso e freddo di marzo, mentre l’uomo rincasava dal lavoro, portò davanti a Raffaele un tenero batuffolo bianco, peloso, con le orecchie lunghe, il nasino umido e nero e una coda che iniziò ad oscillare velocemente quando i loro occhi si incrociarono.
Istintivamente Raffaele guardò quel piccolo cucciolo di cane e accucciandosi verso di lui disse: “Ciao piccoletto e tu qui tutto solo che ci fai?”

Il cucciolo iniziò a scodinzolare sempre più velocemente, lo sguardo divenne languido di una tenerezza infinita, e coraggioso si arrampicò sulle ginocchia di Raffaele per lanciarsi con la sua piccola lingua a donare innumerevoli slinguatine affettuose sulle guance.

Raffaele si sottrasse subito a quelle manifestazioni un tantino irruente, si alzò e fu il suo dito indice a iniziare a oscillare:
“No no no! Non farti venire strane idee in testa, mi spiace per il tuo destino son sicuro che qualcuno arriverà a salvarti, ma non puoi venire con me”.
Girò i tacchi e si incamminò verso la macchina posteggiata più avanti.

Il cagnolino non aveva nessuna intenzione di stare lì al freddo, sotto la pioggia, e poi sapeva bene che quell’umano aveva bisogno di lui, quindi, trotterellando, continuò a seguire i passi di Raffaele che ogni tanto rallentava per dire al cucciolo: “Vai via, ti ho detto che non puoi venire con me!”

Niente da fare, quel batuffolino era deciso e determinato, aveva una missione da compiere e si chiamava “Raffaele”.
Arrivati alla macchina non fece in tempo ad aprire la portiera che senza rendersi conto il cane saltò prima sul sedile davanti, e poi si affrettò a retrocedere su quello posteriore. Il suo sguardo non era più solo languido ma anche felice, come chi scopre di avere finalmente trovato il proprio posto nel mondo.
 

 
 

Prefazione

Introduzione
 

Capitolo I – L’Aquila reale: lezioni di volo
Meditazione “Apri le ali!”

Capitolo II – Il Ragno e la pazienza
Esercizio “Disegna un Mandala”

Capitolo III: Il Bradipo e la lentezza
Esercizio “Quando mangiate mangiate”

Capitolo IV: La Lucertola e il distacco
Meditazione della Lucertola

Capitolo V – La Formica e la forza
Meditazione della Formica

Capitolo VI – Il Salmone: adattarsi al cambiamento
Esercizio del Salmone

Capitolo VII – Il Serpente e la capacità di cambiare pelle
Esercizio del Serpente

Capitolo VIII – Il Cane e l’amore incondizionato
Meditazione del Cane

Capitolo IX – L’Uccellino celebrare la vita con gioia
Esercizio dell’Uccellino

Capitolo X – Il Pavone e la bellezza
Esercizio del Pavone

 
Conclusione

 

14,25 €
invece di 15 € (Sconto 5%)

144 pagine
14,80 x 21 cm in Brossura
ISBN: 9788894360967

10 racconti per 10 lezioni di consapevolezza
dai nostri amici animali

Consegna entro 2 Giorni dall’ordine (eccetto giorni festivi)  con il Corriere Espresso GLS.

Acquistando 2 libri dal catalogo UNSOLOCIELO la Spedizione è GRATIS!

“Amici Maestri Animali” è un libro edito da Unsolocielo, la casa editrice di  Naturagiusta.it

L'Autrice

laura cireddu

Laura Cireddu fin da bambina ha dovuto fare i conti con il suo spirito ribelle e curioso che l’ha spinta a porsi molte domande sul senso dell’esistenza e a non accettare risposte preconfezionate da una società che spinge tutti ad omologarsi a un modello comune.

Per quanto abbia provato a condurre la sua vita dentro ai margini, il desiderio di vedere oltre l’ha portata ad esplorare diversi percorsi spirituali per ritrovare la sua essenza.

La semplicità e la capacità di cogliere le infinite sfumature della Vita, sono divenute in questo modo le sue migliori attitudini esistenziali.

Il suo amore per la natura e per gli animali, unito agli anni di ricerca interiore, la portano a scrivere questo libro maturato dalla sua esperienza personale.

Edizioni Unsolocielo

Edizioni Unsolocielo è la spontanea evoluzione del blog naturagiusta.it

In particolare, la linea editoriale è dedicata alla Dea, al Sacro Femminile
A quella Saggezza del Cuore in grado di nutrire, stimolare ed elevare la nostra Consapevolezza. 

In questo momento, infatti, riteniamo che il passo evolutivo più importante che si pone di fronte all’umanità sia molto chiaro:

Riequilibrare lo sviluppo scientifico e la “conoscenza del fuori”, di tipo maschile, con una altrettanto sviluppata “consapevolezza del dentro”, di tipo femminile.

Il Risveglio della Dea, essenzialmente rappresenta proprio questo indispensabile e necessario passo in avanti che dobbiamo compiere prima come singoli individui e poi come società.

Intendiamo lavorare al servizio proprio di questo cambio di percezione interiore, contribuendo, nel nostro piccolo, a diffondere i concetti ed i valori del “Sacro Femminile” ed, in linea generale, la concezione olistica della vita.

Naturagiusta

Edizioni Unsolocielo è il marchio editoriale di Naturagiusta.

© Naturagiusta 2019. Tutti i diritti riservati

I diritti di traduzione, di memorizzazione elettronica, di riproduzione e di adattamento totale o parziale con qualsiasi mezzo sono riservati per tutti i Paesi.
Per i diritti di utilizzo contattare l’editore.

NATURA GIUSTA
di A. Castiglione
Via Superiore della Torrazza 36
16157 – Genova
P.IVA 02214260990

Tel.: 010 8568335 -3934220673
Email: info@naturagiusta.it

Condividi su

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
×
×

Carrello