Cosa significa vivere in terza, quarta o quinta dimensione?

Sempre più spesso in ambienti olistici e non solo, si sente parlare di quarta, quinta dimensione, alludendo a dei piani di realtà costituiti da vibrazioni più alte o sottili.
La letteratura al riguardo è immensa, sia che si tratti di testi e tradizioni esoteriche millenarie, sia di opere “new age” dell’ultima ora.

Non volendomi impegnare in complicate, ed a volte noiose, spiegazioni e teorie, vi propongo una piccola intuizione che qualche anno fa ha bussato alla porta della mia mente.

Come sappiamo, direi tutti,  in base al giorno in cui nasciamo apparteniamo ad un preciso segno astrologico.
I segni in astrologia sono per tradizione 12: Ariete, Toro, Gemello, Cancro, Leone, Vergine, Bilancia, Scorpione, Sagittario, Capricorno, Acquario e Pesci.

Pochi, presumo, invece sanno che a questi segni, secondo un’antica sapienza, si può collegare un mantra/funzione specifico.

  1. Ariete: Io Sono
  2. Toro: Io Ho
  3. Gemelli: Io Penso
  4. Cancro: Io Sento
  5. Leone: Io Voglio
  6. Vergine: Io mi metto al Servizio
  7. Bilancia: Noi Siamo
  8. Scorpione: Noi Abbiamo
  9. Sagittario: Noi Pensiamo
  10. Capricorno: Noi Sentiamo
  11. Acquario: Noi Vogliamo
  12. Pesci: Noi ci mettiamo al Servizio

Proviamo semplicemente a verificare una analogia tra i segni ed i loro mantra e le diverse dimensioni.

Al di là di considerare queste dimensioni come dei veri e propri piani di realtà differenti dal nostro.
In tal senso è molto chiara la metafora che mi venne raccontata tanti anni fà:

caro amico, se siamo tutti sintonizzati, ad esempio, su Rai 3,
pensiamo inevitabilmente che il reale sia solo tutto ciò che accade appunto su Rai 3,
ma se riesci ad uscire dal televisore, prendere il telecomando e schiacciare gli altri numeri,
ecco che ti sarà immediatamente chiaro che esistono altre canali, altre realtà,
altrettanto valide e simultanee alla nostra.”

Possiamo ben considerare queste diverse dimensioni anche come delle diverse “fasi psicologiche” in cui si sviluppa l’essere umano.
Queste fasi possiamo, inoltre,  circoscriverle al singolo individuo od allargarle all’umanità nel suo insieme.
Proprio partendo da questo punto di vista, è possibile per analogia associare ai diversi segni astrologici con i loro significati essenziali, le diverse dimensioni di cui si parla tanto!

Ad esempio, grazie a questa analogia possiamo ben collegare la terza dimensione (quella esoterica , non scientifica) in cui vive la collettività umana attuale al segno dei Gemelli e soprattutto al suo mantra: Io Penso.
Dopo la presa di coscienza di Esistere ed Essere Unici (Ariete: Io Sono) e lo sviluppo del rapporto con il mondo esterno (Toro: Io Ho) e della sfera emozionale, con “Io penso”, l’ambito è quello dello sviluppo del pensiero razionale, del dividere ed analizzare, del bene e del male, e così via…

Ad esempio anche Rudolf Steiner, fondatore dell’Antroposofia circa 100 anni fà, vedeva questo ciclo della storia umana esotericamente legato allo sviluppo del pensiero individuale.
La famosa affermazione  “Cogito ergo sum”  di Cartesio sembra definire proprio questa tappa dell’evoluzione umana.

Ma quindi cosa significa vivere in quarta dimensione od in quinta?

Se nella terza dimensione domina incontrastata la mente, nella quarta (Cancro: Io Sento), è il cuore ed il sentire ad assumere il ruolo di guida, la mente diviene uno strumento a disposizione del cuore che interpreta la realtà attraverso uno schema percettivo più elevato, più diretto, dove la capacità di giungere ad una sintesi, all’essenza delle cose, viaggia più veloce del ragionare.

In quarta dimensione le situazioni non si analizzano ma si percepiscono!

Quando si parla di visione olistica del mondo e di se stessi, ci si riferisce al vivere in quarta dimensione, dove la Vita e gli Uomini non sono macchine organiche prodotte dal caso, ma Esseri Magici, interconnessi con il Tutto.

Dopo aver sviluppato la capacità di vedere il mondo con il sentire del cuore, cosa può significare, sempre seguendo la nostra analogia, vivere in quinta dimensione?

La quinta dimensione è collegata con il segno del Leone, il cui mantra è “IO Voglio“.

Sembrerebbe subito indicarci che si è giunti allo stadio in cui l’individuo (o la società nel suo complesso) è divenuto Re (o Regina) di se stesso.
Quindi di essere divenuti pienamente coscienti di essere responsabili della propria vita e delle proprie scelte.
In questo stadio è la volontà che domina, non si tratta più di una diversa e più elevata visione del mondo ma si arriva a vivere concretamente il mondo che si desidera! Ci si rende conto del nostro incredibile potere creativo e lo si mette in atto!

La quarta dimensione, quindi, possiede una valenza squisitamente interiore: una modalità più elevata di vivere il mondo di terza. La quinta dimensione, invece, porta a vivere una realtà fisica esteriore probabilmente molto diversa.

Lascio a voi considerare gli altri segni e gli altri stadi evolutivi che si succedono, comunque come potete vedere dal segno della Bilancia in poi si ripetono le valenze dei primi 6 segni ma all’IO viene sostituito il NOI

Certo che questo argomentare, seppur molto stringato, appartiene di sicuro alla terza dimensione, quella in cui la Mente cerca di fare ordine…

Pace ed Amore

Alessandro

Ti consiglio questo bellissimo libro per iniziare a salire di dimensione:

Acquista il Libro

  Foto: www.ilsapere.org

Alessandro Castiglione il fondatore di naturagiusta insieme ad un amico , è da sempre interessato a tutte le visioni filosofico-spirituali del mondo, ispirato in particolare dall’incontro con Padre Anthony Elenjimittam ed il suo “eucumenismo cosmico“.

Ha gestito per anni nel centro di Genova, il negozio di arredamento etnico orientale, con libreria specializzata in tematiche spirituali, Unsolocielo.
Nello stesso periodo, dall’esperienza del negozio è nata l’associazione culturale ononima, che si occupava di promuovere e gestire attività olistiche a 360° sempre nel cuore di Genova.

In particolare ha approfondito lo studio e la pratica dello sciamanesimo tolteco tramandato da Carlos Castaneda, varie tradizioni gnostiche, il mondo orientale: yoga, taoismo, buddismo zen ed anche molti maestri moderni, come Rudolf Steiner ed Osho. 

Oltre a gestire naturagiusta, con cui vuole promuovere contenuti e prodotti positivi ed evolutivi, dopo un periodo trascorso nell’Ecovillaggio di Findhorn nella primavera del 2011, si è appassionato al mondo delle energie rinnovabili e pulite, di cui si è occupato per alcuni anni.
Attualmente gestisce la casa editrice Unsolocielo Edizioni, nata proprio grazie alle amicizie e sinergie createsi nel tempo lavorando al blog.

Ama vivere e lavorare nella Natura.

1 Comment
  1. Reply Avatar
    Valeria Talimani 07/02/2020 at 23:07

    Grazie.. Di tutto.. Ottimi consigli sempre.. E saluti da Genova 😊

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione