AMATI, prima di Amare

Ti hanno fatto credere che amare te stesso fosse sbagliato.
E i primi a farlo sono stati i tuoi genitori.
E’ inutile girarci intorno, non ci serve.

L’hanno fatto, anche se non ne hanno colpa, l’hanno fatto pure i loro genitori a loro stessi.
E poi l’hanno fatto anche le tue maestre, i tuoi compagni, i tuoi amici, i tuoi ex, le persone a te più care e i semplici conoscenti.

L’hanno fatto tutti e ancora continuano a farlo, perché l’hanno prima ricevuto.
E succede perché, se ti ami, hai già vinto…e questo quaggiù non è possibile.
Non lo è stato finora, almeno.

E, quindi, il mondo doveva girare così.
Dovevi avere un’informazione scritta in ogni tua cellula: “Se ti ami sei sbagliato. Se provi amore per te stesso sei brutto e cattivo e verrai punito. Amare te stesso è sbagliato, ti porta castighi, punizioni ed eventi nefasti e ti porta pure la morte. Se scegli te stesso succederà qualcosa di brutto è già successo, non ricordi? Quindi non amarti, non provare lontanamente a farlo. Hai capito? Non puoi amarti, non devi amarti, è sbagliato, non si fa!”Questo, a tua insaputa, i tuoi sistemi ti sussurrano ogni giorno, anche, e forse soprattutto, quando credi che non sia così.
Ti hanno fatto credere che se ti fossi amato avresti sbagliato e tu ancora ne sei convinto.
Non è colpa di nessuno, doveva andare così, serviva all’ evoluzione, quella vera, quella ciclica, non quella che assomiglia alla scalata verso il successo o, comunque, è andata così.

Doveva andare così, perché solo quando ci si ama si è integri, sani, autentici, liberi, gioiosi.
Quando ci si ama tutto fluisce liberamente, tutto è in armonia, tutto funziona.
Funzioni tu e, conseguentemente, funziona tutto quello che ruota intorno a te.

Quindi, in una o più fasi, tue, personali, ma anche globali, in cui si doveva sperimentare la lontananza da se stessi, doveva necessariamente esserci insegnato – e farci sperimentare – di non amarci, per farci fare esperienza di come si vive e di cosa succede quando non ci si ama.
E, quindi, come si ritorna a se stessi, come si rimette in flusso l’energia, come si riporta tutto in armonia?
Amandosi.

Sei stato incastrato nel più limitante degli equivoci ma adesso puoi uscirne. Amati!
Anzi, adesso devi uscirne, hai il dovere di farlo, perché se non lo farai, continuerai a rimanere incastrato in meccanismi disfunzionali.

Continuerai a rimanere vittima della tua stessa energia che non fluisce, continuerai a ergere, tu stesso questa volta, barriere tra te e il vero te, tra te e la tua felicità, tra te e la vita che desideri, in cui puoi essere felice, nella gioia, nella padronanza di te stesso.

Stai pensando che non è vero, non è vero niente.
Lo so, perché è così sottile, così silente, così perfettamente integrato con te stesso ormai, che neanche te ne accorgi.
Ma se davvero non è così, queste parole non sono per te e, probabilmente, neanche questa pagina.

Tu hai un’altra storia, segui la tua.
Siamo tutti diversi, forse tu non fai parte di questa storia.
Ma prima di deciderlo, guarda bene.

Ti sai amare?
Ti senti in colpa se scegli te?
Hai paura che le tue scelte facciano soffrire qualcuno?
Sai scegliere quello che ami tu, che piace a te, che nutre te, che fa stare bene te?
Sai dire no a quello che non senti faccia per te?
Sai concederti quello che ti piace?
Sai superare limiti?
Sai esprimere le tue emozioni?
Sai esercitare il tuo diritto di essere amato?

Se ti ami, se scegli te e tutto quello che ami, che fa per te, che è per te, non farai soffrire nessuno e, anzi, ti accorgerai che proprio quelle persone che temevi di far soffrire, saranno più felici, più responsabili e saranno più disponibili, più presenti, anche con te.
Se non lo faranno, andrà comunque bene. Probabilmente avranno qualcosa da sperimentare, lontano da te.

Solo se ti ami puoi ricevere amore, in ogni forma.
Se non ti ami, se rimani nella paura, nella vergogna, nel senso di colpa, nella limitazione, riceverai proprio quello che tu stesso ti concedi.

Che vuoi fare?

Vittoria 💫💛

Scopri il mio libro: “25 come Picasso 21 come Dio
Scopri Subito il Libro

© Naturagiusta 2019. Tutti i diritti riservati

Vittoria Cucciarrè

Avvocato fuori, ricercatrice dentro.
Il mio percorso di crescita personale e spirituale non è iniziato per mia scelta, è stato lui a scegliere me.
Non sono titolata, non ho frequentato corsi, non ho verità da rivelare.
Sono una persona curiosa, che ama ricercare, indagare, scoprire e farsi ancora domande.
Anzi, prima di amarlo, questo è quello che sono.
Non so nemmeno io dove sto andando, dove e se arriverò, non so neanche più se sto cercando qualcosa di definito.
Ma so che è quello che mi piace, che mi fa stare bene e che ha rivoluzionato e migliorato la mia vita.

Segui la pagina facebook: Vittoria Cucciarrè – La via della Bellezza

Contatti: veranikatraanimaedego@gmail.com

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione