Ricordati. Senza più memoria

“Io non cerco di trasformare Te in Me,
cerco di trasformare Te in Te”

(Kung Fu Panda III)

Gli insegnamenti più importanti risiedono già nella nostra storia, inutile che cerchiamo altrove.

Tutto ciò che vogliamo conoscere, imparare, comprendere risiede già in noi.

Nella storia del nostro passato, nel vivere pienamente il nostro presente.

Persino negli aneliti e nelle speranze per il nostro futuro.

Siamo tutti già illuminati, siamo tutti già investiti del massimo livello di energia, femminile e maschile, siamo già nella beatitudine, stiamo già servendo una missione spirituale superiore, siamo già una cosa sola con tutti gli esseri che ci circondano, con il mondo che abitiamo e l’universo che gentilmente ci ospita.

Siamo già quella Scintilla Divina che abbiamo nel cuore.

E ciò che ora stiamo facendo è semplicemente ricordarlo.

Ci stiamo sforzando in tutti i modi di ricordare.

Ricordare che è richiamare, e riportare al cuore.

Persino in questa epoca di smemoratezza, annebbiamento.

Di oblio.

In cui continuiamo a delegare il nostro potere, il nostro valore, l’esercizio della nostra responsabilità, la nostra stessa storia costantemente fuori.

Che sia ad un guru o ad un maestro.

Ad una religione.

Al governo, al destino, al fato.

Ad un Dio lontano che vive in Cielo. Nell’Alto dei Cieli, casomai non fosse già abbastanza lontano da noi.

Ricordare che non è avere memoria.

Di memoria ne abbiamo tanta.

Perché la memoria è un’attività della mente, che ci porta a tenere in vita il passato. Ad ancorarci ad esso, quasi a farne la nostra stessa missione di Vita. O almeno il filo conduttore, della nostra Vita.

Attraverso la logica consequenziale con cui memorizziamo i fatti, che pare quasi imbrigliarci in un vicolo cieco o almeno in una strada chiusa. Comunque senza via d’uscita.

Attraverso quella rete di significati che ad esso abbiamo attribuito e che come una bussola indelebile ci accompagna nella vita, tracciando il nostro futuro.

Che dunque ci pare già scritto.

O comunque provenire, proprio dal passato.

Ricordare invece che è richiamare nel presente del cuore, qualcosa che non è qui o adesso, e farlo nella sua forma originale. Pura, incontaminata.

Al di là di qualsiasi spiegazione razionale.

Di ogni definizione.

Di ogni interpretazione.

Di ogni illusione.

Di ogni convinzione, di ogni credenza.

Di ogni memoria.

Ricordare che è richiamare nel presente del cuore, qualcosa che non è qui o adesso, e farlo nella sua forma originale. Pura, incontaminata. Vera.

Attraverso il nostro sentire.

Attraverso l’ascolto autentico di ciò che abbiamo nel cuore.

La Verità.

Persino celata nei ricordi di quelle ferite ancora doloranti, amabilmente nascoste laggiù negli abissi del cuore.

Affinchè ce la raccontino, la Verità.

Affinchè ci raccontino la Vita, nelle sue mille sfaccetature.

Lasciandoci in ascolto, attraverso il cuore che si apre.

Facendo spazio al Ricordo. Puro, autentico, incontaminato.

Lasciandoci raccontare.

La Verità.

Ricordare, riportarla al cuore.

Attraverso la consapevolezza radiosa e sorridente di chi siamo, da dove veniamo, e dove abbiamo la possibilità di andare.

Purificando le memorie energetiche che ci portiamo addosso. Rilasciando le memorie emotive, attraverso il perdono e la compassione. Liberandoci dalle memorie che custodiamo gelosamente nella mente, che sono diventate quel sistema di credenze o convinzioni che ha finito per boicottarci, sabotarci. O almeno limitarci.

E possiamo persino scegliere lo strumento, la tecnica, il metodo, persino la teoria o la filosofia, che sentiamo più affine a noi per farlo.

Per purificare le nostre memorie e tornare semplicemente a ricordare, riportare al cuore la Verità, persino della nostra stessa natura.

In quel luogo di quiete e di pace che esiste in ciascuno di noi, nel nostro cuore.

E qui accoglierla. A braccia e cuore aperti.

E qui lasciarla entrare.

Nutrirci di essa, profondamente. In ogni nostra cellula.

Per poi manifestarla.

Pienamente.

Nella Verità di Ciò che ognuno di Noi è.

Dando alla Luce semplicemente se stessi.

Nella semplicità essenziale di ogni giorno della nostra Vita.

Margherita

Mi chiamo Margherita Rusconi.
Sono Donna e Madre. E anche Counselor Olistico.
 
Per anni ho lavorato, prima come assistente sociale e poi con ruoli di coordinamento, presso alcuni servizi sociali territoriali rivolti in particolare a minori e famiglie. Dopo la nascita della mia terza bimba, ho scelto di reinventarmi professionalmente fondendo le mie competenze in ambito sociale con la formazione olistica ed energetica.

Ecco, se dovessi ripensare ai momenti più importanti della mia vita, credo di poterli ricondurre innanzitutto alla nascita dei miei figli e all’esperienza di essere Madre. Come se in qualche modo la maternità avesse scandito le fasi evolutive più importanti della mia crescita personale, mettendo completamente in crisi l’identità che fino ad allora avevo costruito. Questa crisi, sfociata anche in concomitanza alla scoperta di un tumore al collo dell’utero, mi ha spinta ad intraprendere un percorso personale, formativo e di ricerca personale, che mi sta portando ogni giorno a svelare, persino a me stessa, ciò che IoSono, che ha mi ha portata a vedere le illusioni su cui avevo fondato la mia vita fino a quel momento. E a ripartire da me stessa, al di là delle mie ferite, assumendomi la piena responsabilità della mia vita, imparando a cogliere i segnali che pian piano la mia Anima mi stava rivelando.

E ciò che IoSono nasce dalla mia storia, e va oltre di essa, senza più imprigionarmi o limitarmi dalle ferite che ho vissuto. Ciò che IoSono è una ricerca costante legata al mio essere Madre e al mio essere Donna. Legata alla consapevolezza di essere molto di più di questo corpo fisico, che pensa e talvolta si permette di provare qualche emozione. Una ricerca legata all’energia femminile, in particolare rispetto alle ferite che il femminile si porta dietro. E legata alla sessualità e all’armonizzazione del principio maschile e femminile, prima di tutto in ciascuno di noi.

Attraverso parole, percorsi, trattamenti energetici e vibrazionali diversi, desidero accompagnare le persone che incontro, individualmente o in gruppo, a ripartire da se stesse, prendere in mano le redini della propria vita e farne una meraviglia. Un passo alla volta.

Permettendo loro di risplendere per la Luce che sono.

Sessioni e trattamenti offerti:

– Colloqui di consapevolezza

– Trattamenti energetici: reiki, massaggio spirituale del piede, Metodo I Misteri del Femminino per Uomini e Donne di Isabella Magdala

– Lettura dei Registri Akashici

– Theta Healing

– Consulenza Fiori di Bach

– Meditazione e Mindfulness

CONTATTI

SITO: https://quellascintillanelcuore.wordpress.com/

FACEBOOK: https://www.facebook.com/margherita.rusconi?ref=bookmarks

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/quellascintillanelcuore/

EMAIL: margheritarusconi@gmail.com

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione