Le buone erbe per purificare ed energizzare gli spazi

Vicine a noi nel tempo e nello spazio le erbe hanno sempre avuto un ruolo importante nel quotidiano dell’uomo, lo sanno bene le streghe italiane che da sempre ne conoscono le proprietà mediche e quelle magiche.
Nei loro spazi sacri, ben progettati e realizzati con grande cura e devozione, le erbe venivano raccolte, lavorate, ed essiccate per mille usi. Personalmente amo immergermi e lavorare con le erbe e con tutta la tradizione che gli gira attorno.

Con erbe semplici si possono fare grandi cose.
Soprattutto in questo periodo, nel quale avremmo più bisogno di tenere puliti gli ambienti, l’aiuto ci arriva proprio da loro: dalle piante.

Vediamo:

Rosmarino
Pianta che personalmente amo tantissimo, simbolo di immortalità per gli egizi, che usavano metterla nelle mani dei defunti affinché facilitasse il loro trapasso nell’aldilà.
Anche i romani la consideravano sacra e la bruciavano nei templi, oltre che considerarla la pianta dell’amore eterno.  Il pianeta che lo governa è il Sole, anche se risente, al tempo stesso, di una forte influenza di Marte.
Al Rosmarino vengono attribuite proprietà antibatteriche, purificanti e in magia viene usato prima di ogni rituale. Bruciato, purifica ed energizza l’ambiente.
Come olio essenziale può essere utilizzata qualche goccia in una piccola ciotolina che si può appoggiare sui termosifoni per mantenere sempre pulita l’aria.
Anche dopo essersi lavati le mani una buona crema di rosmarino può diventare un ottimo antibatterico.

Salvia
Pianta associata all’elemento Aria, pianta sacra per i Druidi che le attribuivano facoltà divinatorie e capacità profetiche. Nella cultura medievale veniva usata per la febbre e la tosse; nella cultura delle segnature, per curare i mali della gola, è sempre stata apprezzata per le sue qualità antisettiche e antibatteriche legate all’apparato respiratorio.
La salvia inoltre quando bruciata alza i livelli di energia e ripulisce qualsiasi tipo di ambiente, oltre che benedire e proteggere dalle negatività. Associata al rosmarino diventa davvero potente.

Alloro
Le sacerdotesse nell’antica Roma, ne masticavano le foglie per auto-indursi uno stato profetico, che le consentiva una più ampia connessione con gli dei, in modo che potessero sentirne meglio i messaggi. Associata ad Apollo, si tratta di un’erba protettiva e dalle proprietà purificative.
Bruciata alza al massimo le barriere protettive negli spazi.
Inoltre, l’alloro nell’antichità veniva messo nelle stanze degli ammalati per allontanare la malattia.

Lavanda
Il suo nome deriva dal latino e significa “lavare”, associata alla Dea romana Vesta. Nei rituali di solstizio, le streghe usavano lanciare lavanda contro i falò per connettersi con gli dei.
La lavanda produce freschezza e porta l’amore al cuore.
È una pianta potentissima, che viene usata per i rituali di purificazione, contro il malocchio, le disgrazie e i demoni,ed è ottima e propiziatoria per la fecondità.
Antisettica, depura e disinfetta gli ambienti, ottimo l’olio di lavanda da usare dopo essersi lavati le mani.

Utilizzate una o più di queste piante per la vostra casa, soprattutto in questo periodo, è un ottimo rimedio per armonizzare e ripulire gli ambienti.
Sono solita ogni mattina dopo le pulizie, bruciare le mie erbe e farmi avvolgere dal loro potere e dallo splendido profumo che emanano… così facendo l’aria di casa mia rimane sempre pulita.

Guardiamo alla ricchezza che le piante possono offrirci, usate con rispetto ci aiutano a risvegliare, ad equilibrare e a connetterci con madre natura e con le nostre stesse emozioni.
Vanno tutte usate con parsimonia e non abusate, sono sempre essere viventi.

Con Amore

Carla

Per qualsiasi info, scrivetemi sarò felice di rispondervi: carlasaibabu@gmail.com

 Scopri il mio libro
Le Streghe vanno a letto presto

Scopri il Libro

© Naturagiusta 2018-20. Tutti i diritti riservati

Carla Babudri ha inizialmente studiato le Astrologiche Classiche e in seguito approfondito la corrente umanistica/psicologica integrando gli studi legati al Karma.

Nel 2004 decide di studiare astrologia e ad approfondire  argomenti spirituali indirizzandosi verso il Culto della Dea creando l’Arche – astrologia  che la vede coinvolta in una ricerca di consapevolezza sempre più profonda, diventando cosi un counselor Astrologico, centrato sul mondo della Psicologia degli archetipi.

Nel 2008 completa gli studi di Astrologia Karmica con il Maestro Karun, maestro italo/indiano di astrologia Indiana, astrologia tibetana.

Nel 2009 incomincia la sua ricerca su Ofiuco e inizia il suo libro sul tredicesimo segno.

Nel 2010 diventa operatore di Theta Healing;

Nel 2010 intraprende i suoi studi nel mondo Tantrico/Taoistico, accedendo cosi ai sacri misteri del Sacro Femminile- Sacro Maschile

Nel 2017 crea e fonda il Tempio di Jada, una visione nuova sul sacro femminile e sacro maschile, tutto ripreso dagli studi e dalla esperienza con il mondo taoistico/tantrico.

Ha pubblicato due libri di poesie incentrate sul percorso di crescita individuale e la scoperta del sé.

Conduce gruppi di meditazioni e visualizzazioni guidate verso il potenziale Femminile e armonizzazione con i cicli naturali di Madre Terra, seguendo la corrente filosofica della “Cammino della Dea”.
Amante della fotografia. Ha scritto articoli per la rivista L’iniziazione e per diversi blog.

MAGGIORI INFO: www.storiadiunapoesia.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione