L’Amore ti muove…

Che cosa divide i pensieri dall’azione, cosa si mette in mezzo tra il voler fare ed il farlo?
E’ questione di desiderio o peggio di come si desidera?

Come se ci fossero regole anche lì, come se il desiderio non fosse il semplice lasciarsi trasportare da ciò che ci dice il cuore, o ciò che ci urla l’anima…

Quindi non ascoltiamo o non lo facciamo abbastanza, o semplicemente abbiano disconnesso il sistema che unisce il volere e l’agire.
Se l’azione ha bisogno di un motore che la muova esso sarebbe solo il corpo oppure il corpo è il mezzo attraverso il quale l’essenza vuole esprimersi.

Dobbiamo cercare di ripristinare quella connessione, che ci sa condurre attraverso strade anche sconosciute.
Sento a volte nel corpo di chi ricevo per il trattamento l’azione che si contorce dentro un corpo che “non fa” che si trattiene o che da pieno potere alla mente dimenticando che c’è tutto il resto.

Spogliatevi dai pensieri, e non comandate il corpo, lasciate che faccia da sé, fatevi portare e guidare da una parte di voi che risiede molto più vicina di quello che pensate.
Ma una volta avviato l’ingranaggio non c’è modo di tornare indietro, non si può smettere di sentire, o di vedere.

Ci sono due cose che muovono gli esseri umani affinché i pensieri diventino azioni: una è la paura che fa fare cose sconnesse, dolorose, di cui non ci dimenticheremo mai, spinge in modo convulso annebbiando tutto. Ci trattiene mettendo in dubbio chi siamo e cosa vogliamo.

L’altra è l’amore, la passione forte e impetuosa non ha neanche bisogno di spiegazioni, agisce e basta, non chiede il permesso, non si traveste di falso buonismo, non ci da tempo per pensare.
Usa il nostro corpo e le nostre mani come se sapesse sempre cosa fare senza rimorsi, senza timori,  è l’energia che è in grado di fare magia, che è in grado di trasformare e di guarire.

Ebbene, fate in modo che sia l’amore a muovervi e non la paura.

Con affetto, Vania

Vania Zanonato

Operatrice shiatsu professionale, educatrice, insegnante di massaggio al bambino.

Ero sempre alla ricerca di qualcosa….
Lo trovai così, lo shiatsu, attraverso un volantino colorato trovato per caso in un negozio.

Ricordo ancora quelle sere passate in una bellissima mansarda profumata d’incenso, alla luce del crepuscolo rischiarata da candele danzanti, ricordo che lì successe qualcosa, mi innamorai perdutamente dello shiatsu mentre la mia anima cercava in tutti i modi di farmi capire che era ciò che avrei dovuto fare.

In quel periodo lavoravo come educatrice d’infanzia. Nonostante fosse un lavoro che avevo desiderato intensamente e che mi aveva permesso di approfondire la mia conoscenza sull’infanzia; il modo di giocare; di apprendere; di imparare, di sentire, non era ancora abbastanza.

Fu grazie alla scuola internazionale di shiatsu, dove iniziai ad imparare la fisiologia e anatomia umana, medicina tradizionale cinese, la valutazione ed il riequilibrio energetico ecc., che il mio modo di pormi con i bambini, di guardarli e di relazionarmi con le persone, cambiò.

Iniziai ad apprezzare la singolarità delle persone, i talenti e le potenzialità che le rende uniche.
Il desiderio di cambiare vita cresceva sempre di più. Non volevo “semplicemente” cambiare lavoro ma volevo rimettermi in gioco.
Con la nascita dei miei figli però il mio mondo si capovolse. All’improvviso, sembrava che tutto ciò che avevo imparato e che conoscevo fosse scomparso dalla mia memoria. Non ricordavo nulla.
Piano piano raccolsi i pezzi e cercai di dare un nuovo senso a tutto ciò che allora rappresentava la mia nuova realtà.
Feci pratica sul campo con i miei figli, sperimentai, misi in dubbio molti dei concetti che credevo veri e praticabili. Arrivai a un punto di rottura così profondo da mettere in dubbio chi ero, il mio lavoro e le mie passioni. Rispolverai ciò in cui credevo davvero, l’onestà, la passione per ciò che si fa, la riverenza ed il rispetto che provavo di fronte ad un altro essere umano, l’intenzione di fare il bene, sempre.

Ora, dopo dodici anni di esperienza come educatrice d’infanzia 0/3 anni, lavoro come operatrice shiatsu qualificata e insegnante di massaggio al bambino.
Attraverso lo shiatsu, il massaggio al bambino e alla mia pluriennale esperienza nel mondo dell’educazione, insegno alle mamme un diverso modo di comunicare con i loro piccoli e le aiuto a ritrovare l’armonia con sé stesse e l’equilibrio di corpo-mente-spirito, favorendo l’attenuazione di stress, ansia e insonnia.

Il mio SITO

La mia pagina Facebook: Casa Shiatsu

La mia email: anya481@libero.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione