La Ruota dell’Alchimia Rossa

Estratto dal libro: Il Sentiero Rosso 

La ruota riceve il suo nome dai processi alchemici e in particolare dall’ultima fase della Grande Opera, in cui si attua il compimento finale delle trasmutazioni chimiche, che culminano con la realizzazione della pietra filosofale e la conversione dei metalli vili in oro.

Il colore rosso, in alchimia definito con il termine latino rubedo, è visto dagli alchimisti come il colore intermedio tra bianco e nero, tra luce e oscurità.

Attraverso questa ruota lavoriamo infatti sul ricongiungimento degli opposti, sull’unione di spirito e materia, riunione del maschile e femminile, del Sole e della Luna.

Il significato del rosso rimanda anche al sangue, alla vita, alla fertilità; ci porta nell’essenza della trasmutazione stessa della materia.

..se in un primo momento come donne alchemiche attraversiamo la ruota con il fine di ripulire la materia dagli aspetti più grossolani, arriviamo poi a un punto in cui la ripercorriamo per fertilizzare la nostra vita…la nostra essenza…la materia stessa, realizzando la fusione dell’Io con il mondo.

La ruota dell’alchimia rossa integra i vari aspetti della natura a partire dagli animali, che ne costituiscono i cardini portanti, e nelle fasi di passaggio tra un animale e l’altro integriamo il mondo minerale saggiamente tessuto al mondo vegetale.

In questa ruota sei tu ad essere contemplata:

tu nel tuo centro

…tu nel tuo ignoto.

nella ruota dell’alchimia rossa transitiamo infatti dalla periferia al centro…attraversiamo tutti gli elementi, gli integriamo nella nostra saggezza istintiva e visionaria, liberando il nostro spazio emozionale; per poi passo dopo passo, mese dopo mese in un movimento a spirale, che dalla superficie entra sempre più in profondità, arriviamo ogni volta di più alla propria essenza.

Alla propria nudità.

All’oro del nostro Cuore.

 

Scopri il mio libro
Il Sentiero Rosso

Scopri il Libro
 

Per maggiori info: https://www.donnaindigena.it/percorso-maternita

Maddalena Valenti

Madre, antropologa, naturopata e doula olistica. Insegnante di yoga. Guida e custode dedita a diffondere percorsi, individuali e di gruppo, di Consapevolezza, Radicamento e Guarigione.
Ha iniziato da giovanissima a creare e condurre cerchi di donne nei più svariati contesti, con il desiderio di seminare sorellanza e accompagnare le donne ad abitare la loro Casa, a risvegliare insieme la sacralità del proprio Utero Corpo.

Le piante, il respiro, il corpo e la creatività sono parte integrante del suo cammino e del suo servizio.
Il Viaggio della maternità vissuto fin da principio in modo non medicalmente assistito, le ha permesso di contattare sempre di più la sua parte intuitiva e istintuale, lasciando sempre più spazio al suo essere animaleumana.
È dedita a un cammino tantrico in cui l’energia maschile e femminile sono costantemente in una profonda comunicazione alchemica.

È creatrice del progetto di Donna Indigena, che offre cammini e servizi specifici rivolti a donne di tutte le età, coppie, madri e genitori.

 

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione
Logo