Ishtar: la Dea mesopotamica dell’Amore e della Vita

Ishtar era una delle dee mesopotamiche più importanti. Una divinità babilonese con una varietà di ruoli, Ishtar ha sfidato le categorie convenzionali e la sua influenza si è estesa oltre le prime civiltà dell’umanità.

Nei primi giorni della Mesopotamia, la dea dell’amore non era conosciuta come “Ishtar”, era adorata dai Sumeri come “Inanna”, e in seguito sarebbe stata chiamata Ishtar da Accadi, Babilonesi e Assiri. Il marito della dea Ishtar era Dumuzi, noto anche come Tammuz, adorato come il dio dei pastori.

La sfera di influenza di Ishtar si estendeva anche ben oltre i suoi ruoli primari. Era venerata anche come la dea dei temporali, nonché della conservazione del cibo e dei magazzini come i granai. Insieme a suo fratello, Ishtar era anche venerata come arbitro di giustizia nella società mesopotamica. I principali simboli associati a Ishtar erano il leone e la stella a otto o sedici punte. La dea era anche associata al pianeta Venere e, poiché Venere può essere vista al mattino e verso sera, a volte veniva chiamata la dea del mattino e la stella della sera.

Era anche venerata come dea del passaggio tra la vita e la morte per la sua capacità di tornare dagli inferi dopo la sua morte ed è tutt’ora un archetipo molto importante collegato alla ciclicità.

Attualmente Istar è anche simbolo dell’emancipazione femminile, in gran parte per il suo ruolo di dea della libertà e del libero arbitrio sessuale.
Lei non vuole e non si preoccupa di conformarsi alle aspettative e alle norme stereotipate della società e dei condizionamenti in generale.

Istar ci insegna ad avere fiducia nel nostro sentire, a gustarci il viaggio della vita senza condizionamenti sviluppando la autentica conoscenza.

QUALI SONO I DONI DI QUESTA FREQUENZA ARCHETIPICA?

 

✔ ricordare l’importanza della ciclicità: tutti gli esseri viventi si trasformano continuamente in una rigenerazione continua che attraversa diverse fasi e che avviene su ogni livello
✔ aiutare ad accettare la nostra natura libera, saggia e primordiale connessa al divino
✔ ricordare che siamo co – creatori della nostra realtà
✔ aiutarci a sentirci UNO/UNA in connessione al TUTTO
COME ENTRARE IN CONNESSIONE ❓
✅ Alla prima occasione sperimenta una passeggiata all’interno di un labirinto, ne trovi sempre più in Italia, spesso sono delineati con le pietre, cerca in internet: “labirinti in giardino”.

✅ Respira, sii presente a te e non pensare alla meta ma al viaggio che stai facendo, apri i tuoi sensi e goditi il viaggio! Non torniamo mai veramente indietro, la nostra, è una eterna danza ciclica!

Cos’è un archetipo e cosa c’entra con Danza Della Dea®❓
Giulia

Scopri il mio libro
L’Alchimia del Piacere

Scopri il Libro

Edizioni Unsolocielo © Tutti i diritti riservati

Giulia Mion.

Guida e mentore per il femminile sacro, ciclicità integrale, sessualità sacra e danza. Danzatrice, formatrice e mamma. Mi occupo da vent’anni di danza orientale, danza del ventre in gravidanza e post parto e femminile tramite gruppi, seminari, spettacoli e percorsi a livello nazionale. Dopo la laurea in Tecniche Artistiche di Teatro e spettacolo conseguita nel 2002, nel 2003 ho ideato il sistema DANZA DELLA DEA ® (danza uterina del grembo e sistema integrato di tecniche) per il benessere della persona.

Sono Moon Mother® livello 3 e Mentore (sistema di Miranda Gray), Master Reiki Usui ed insegnante di Respirazione Alchemica/Sessualità Sacra® e Respirazione Ovarica/Alchimia Femminile® (sistema di Sajeeva Hurtado), insegnante di Ciclicità maschile secondo il sistema di Paul Urquia e Zulma Moreyra, dal Maggio ’21 sono  iscritta nel registro professionale degli Operatori Olistici di ASPIN come formatrice. Ho collaborato con diverse importanti realtà e professioniste in questi anni creando una solida rete di sostegno in Italia.

Nel 2012 ho realizzato il primo videocorso nazionale per mamme sulla danza del ventre in gravidanza per dare loro strumenti che possano sostenerle in un passaggio così delicato ed unico. Ho avviato nel 2014 il progetto: Tenda Rossa della Luna e del Sole a Pordenone. Nel 2017 ho ideato il progetto: L’uomo e le 4 chiavi del sentire© per sostenere gli uomini nel loro percorso di consapevolezza e continuare a costruire le basi per una società basata sull’armonia e la collaborazione tra i sessi.

In questi anni ho aiutato centinaia di donne a ritrovare se stesse ed in modo instancabile proseguo nella mia crescita personale per creare rete, far circolare conoscenze ed essere il più possibile di supporto. Nel Dicembre 2020 esce il mio primo libro: “L’Alchimia del Piacere” Edizioni Unsolocielo, dedicato alla ciclicità dell’energia sessuale ed alla riscoperta della sessualità come strumento di benessere integrale. Siate le benvenute, siate i benvenuti!

Con amore, Giulia

INFORMAZIONI ED EVENTI IMMINENTI:

www.giuliamion.it
www.danzadelladea.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione