I Passi Fondamentali del Tantra Reiki

Estratto dal libro: Manuale di Tantra Reiki Samanta


Il respiro

Il respiro è vita, ci dà energia e presenza, risveglia i sensi ed è quindi essenziale in questo percorso. In ogni incontro, sia con se stessi che in coppia, è importantissimo respirare lentamente e profondamente.
Pertanto, suggerisco di fare una serie di respiri che hanno sette tempi nell’inspirazione, una pausa, sette tempi nell’espirazione e una pausa; inspirando col naso ed espirando attraverso la bocca.
Il respiro diventerà così lungo e sottile spontaneamente, questo porterà a liberare la mente dal flusso dei pensieri e ad ottenere una maggiore presenza.

Connessione e Protezione

Prima di ogni sessione è di fondamentale importanza entrare in un atteggiamento meditativo aprendosi alla connessione con il Divino.
È possibile visualizzare il Sole centrale e un flusso di energia oro ramata che scende su di noi.
Entra nel settimo chakra, arrivando fino alla pianta dei piedi.

Per me questo processo diventa più forte alzando le braccia verso il cielo e sentendo i piedi ancorati sul terreno. Dalla pianta dei piedi, si visualizzano delle radici che si diramano nel suolo entrando nella Terra fino al suo centro, connettendosi al cuore luminoso del pianeta.
In questo flusso ho la sensazione che il principio maschile incontri quello femminile, che le due energie si fondano e la Luce risalga fino alla pianta dei piedi, poi nel corpo, ed infine fino al settimo chakra (sopra la testa), espandendosi nell’aura.

A questo punto possiamo chiamare le nostre Guide Spirituali, i Maestri e gli Esseri di Luce per chiedere guida e protezione.
Ognuno è libero di seguire un suo percorso personale di connessione, è importante l’atteggiamento interiore, entrare nel respiro profondo, liberare la mente dai pensieri lasciandoli fluire e sentire di essere collegati allo stesso
tempo al Cielo come alla Terra.
Fondamentale è entrare in un sentimento di gratitudine e, al termine della sessione, ringraziare il Divino, i Maestri e le persone con cui si è condivisa la pratica.

Centratura Tantra Reiki

Una volta che si è entrati in questo stato meditativo, nel quale ci si sente attraversati e riempiti dall’energia si può prendere contatto col proprio cuore, ponendo entrambe le mani sul centro del petto, come nella centratura Reiki, percependo questo spazio sacro.
Quando si sente che il contatto è profondo, si sposta prima una mano e a seguire l’altra, sul primo chakra.
Visualizzando una energia oro ramata fluire tra le mani e i genitali, ci si connette con l’energia sessuale in questa posizione.
Poi, sempre con attenzione al respiro, si alza preferibilmente la mano sinistra sul cuore lasciando la destra in basso. È importante rimanere sempre attenti alle sensazioni fisiche e sentire la forza del proprio cuore che batte da quando si è iniziato questo viaggio sulla terra e, al contempo, la carica vitale e la potenza del centro sessuale. In questo modo, è possibile percepire come sia profonda la connessione tra questi nostri due centri.

Liliana

Scopri il mio libro
Manuale di
Tantra Reiki Samanta

Scopri il Libro

Immagine: Giovanni Gastel

© Unsolocielo. Tutti i diritti riservati

Liliana Cozza
Laureata in Lettere classiche alla Sapienza di Roma,
dopo una vita dedita all’insegnamento e alla famiglia,
ha intrapreso con grande intensità un percorso di risveglio e di auto guarigione.
Divenuta Master Reiki Usui e Master di Cristalloterapia, nel corso degli anni ha approfondito
in particolare la tradizione tantrica del Kashimir e diverse tecniche sciamaniche, rimanendo sempre aperta ad una costante trasformazione ed evoluzione interiore.
È co-fondatrice del centro olistico Terra di Luce a Corvaro, un piccolo borgo antico nel centro Italia, dove conduce ed ospita seminari e diverse attività dedicate alla ricerca spirituale e al benessere olistico.

Sito web: Terra di Luce

 

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione