Benedici ciò che hai e chi sei

Sei una donna normale tutto sommato, così ti vedono gli altri, così non ti percepisci per niente.

Indaffarata tra faccende domestiche e lavorative a volte anche figli e famiglia.

Presa dalla quotidianità nell’arrivare a sera avendo compiuto tutto ciò che dovevi fare. Ed ora che hai fatto ciò che ti è stato comandato supplichi di lasciarti sognare.

Perché nei tuoi sogni tu vai, vai a conoscere, vai a scoprire a ricaricarti.

Non vedi l’ora che arrivi quel momento perché c’è una cosa che non hai detto a nessuno, la senti così in profondità che per te è intima.

Si manifesta nelle piccole cose però, sebbene tu la percepisca nella parte più inconsistente di te.

La riverenza il rispetto, la meraviglia ma anche la compassione e il dolore sono solo alcune delle emozioni che fanno capolino durante il giorno mentre saluti qualcuno, mentre con le mani rimesti il riso come fosse un gesto magico. Quando pieghi I vestiti dei tuoi figli sussurrando parole che somigliano ad incanti, quando ti prendi cura delle piante che hai in casa parlando loro come se parlassi a persone come te. Quando alzi il naso al cielo per vederla, si per vedere lei la luna tua antica parente.

Anche mentre piangi bagnando il terreno stai facendo qualcosa di sacro e tu lo sai.

É questo il punto che in fondo tu lo sai e ti è stato fatto capire in molti modi se ci pensi….

Il dominio del tuo cuore e della tua volontà appartiene solo a te stessa e questo sai che va protetto.

Il dominio dei tuoi pensieri va gestito e non lasciato in balia di chi ti promette di saper prendersene cura.

Le tue mani devono obbedire solo al tuo cuore questo sai che è giusto.

E quando si avvicinano i momenti dell’anno in cui tutte le barriere energetiche si assottigliano tu puoi sentire le voci di chi viene a chiedere di essere ascoltato e narrato.

In queste notti dove si celebra l’oscurità e il più profondo dei nascondigli che custodisce il significato della vita-morte-vita inginocchiati e ringrazia.
Chiudi i cerchi, lascia andare e da il benvenuto alle cose che devono arrivare.
Benedici ciò che hai e chi sei.

Sei normale tutto sommato, così ti vedono gli altri……così non ti percepisci per niente .
Tu sai di essere una strega.

Vania

Vania Zanonato

Operatrice shiatsu professionale, educatrice, insegnante di massaggio al bambino.

Ero sempre alla ricerca di qualcosa….
Lo trovai così, lo shiatsu, attraverso un volantino colorato trovato per caso in un negozio.

Ricordo ancora quelle sere passate in una bellissima mansarda profumata d’incenso, alla luce del crepuscolo rischiarata da candele danzanti, ricordo che lì successe qualcosa, mi innamorai perdutamente dello shiatsu mentre la mia anima cercava in tutti i modi di farmi capire che era ciò che avrei dovuto fare.

In quel periodo lavoravo come educatrice d’infanzia. Nonostante fosse un lavoro che avevo desiderato intensamente e che mi aveva permesso di approfondire la mia conoscenza sull’infanzia; il modo di giocare; di apprendere; di imparare, di sentire, non era ancora abbastanza.

Fu grazie alla scuola internazionale di shiatsu, dove iniziai ad imparare la fisiologia e anatomia umana, medicina tradizionale cinese, la valutazione ed il riequilibrio energetico ecc., che il mio modo di pormi con i bambini, di guardarli e di relazionarmi con le persone, cambiò.

Iniziai ad apprezzare la singolarità delle persone, i talenti e le potenzialità che le rende uniche.
Il desiderio di cambiare vita cresceva sempre di più. Non volevo “semplicemente” cambiare lavoro ma volevo rimettermi in gioco.
Con la nascita dei miei figli però il mio mondo si capovolse. All’improvviso, sembrava che tutto ciò che avevo imparato e che conoscevo fosse scomparso dalla mia memoria. Non ricordavo nulla.
Piano piano raccolsi i pezzi e cercai di dare un nuovo senso a tutto ciò che allora rappresentava la mia nuova realtà.
Feci pratica sul campo con i miei figli, sperimentai, misi in dubbio molti dei concetti che credevo veri e praticabili. Arrivai a un punto di rottura così profondo da mettere in dubbio chi ero, il mio lavoro e le mie passioni. Rispolverai ciò in cui credevo davvero, l’onestà, la passione per ciò che si fa, la riverenza ed il rispetto che provavo di fronte ad un altro essere umano, l’intenzione di fare il bene, sempre.

Ora, dopo dodici anni di esperienza come educatrice d’infanzia 0/3 anni, lavoro come operatrice shiatsu qualificata e insegnante di massaggio al bambino.
Attraverso lo shiatsu, il massaggio al bambino e alla mia pluriennale esperienza nel mondo dell’educazione, insegno alle mamme un diverso modo di comunicare con i loro piccoli e le aiuto a ritrovare l’armonia con sé stesse e l’equilibrio di corpo-mente-spirito, favorendo l’attenuazione di stress, ansia e insonnia.

Il mio SITO

La mia pagina Facebook: Casa Shiatsu

La mia email: anya481@libero.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione