Le Porte Interiori – Meditazioni Quotidiane

” Rifletti sulla parola Adesso,
il segreto per una vita gioiosa, armoniosa, soddisfacente
si rivela ai tuoi occhi non appena accetti il fatto
che solo il presente esiste.
L'”adesso” è l’unico tempo esistente.
Non soffermarti più sul passato,
non andare in cerca di beni futuri.
Risveglia la coscienza al meraviglioso Presente,
colmo di tutta la bontà divina,
accettalo integralmente.”

Eileen Caddy

Care Amiche ed Amici, questa volta vi voglio suggerire un piccolo libro di Meditazioni Quotidiane ( una per ogni giorno dell’anno) scritto da Eileen Caddy, la “mamma spirituale” della eco-comunità di Findhorn in Scozia, dove alcuni anni fà ho avuto il piacere di soggiornare per alcuni mesi e che quindi conosco per esperienza diretta.

[adrotate banner=”34″]

Quando ho vissuto lì, Eileen aveva già lasciato il corpo da 5 anni e quindi ho potuto constatare quello che, insieme a suo marito Peter Caddy e Dorothy Maclean, ha ispirato ed iniziato a costruire: una libera comunità umana dedita al lavoro, in armonia con se stessi, con gli altri e in particolare con madre terra. 
Lasciando ad un altro articolo, le mie considerazioni personali sulla comunità attuale, questa volta vi vorrei sottolineare questo piccolo/grande supporto pensato per riconnettersi, almeno 5 minuti al giorno, con la nostra anima e la nostra spiritualità.

In particolare questo libro è composto da alcuni messaggi che Eileen ha ricevuto da quella limpida voce dell’intimo che ogni giorno in meditazione gli parlava da un certo punto della sua vita (vedi biografia di seguito).
I semplici insegnamenti ricevuti dal “Dio Interiore” nel corso di quegli anni,  gli donarono luminose “illuminazioni” su come condurre un’esistenza felice, ricca di significato e di luce spirituale.
Questi stessi messaggi interiori, infatti, sono stati la fonte d’ispirazione per la creazione e lo sviluppo di tutta la comunità di Findhorn.

Amore, Gioia, Pace, Gratitudine, Unità, sono i temi ed i concetti che si ripetono nelle meditazioni, perchè:

«Con infinita dolcezza e molto amore,
non smetto di ricordarti le cose che contano davvero nella vita,
affinché esse finiscano per essere parte integrante della tua esistenza,
vivano, si muovano ed abbiano la loro essenza in te».

Le Porte Interiori rappresenta un diario perpetuo pieno di ispirazione spirituale ma anche di consigli pratici scritti in uno stile semplice e diretto che arriva al cuore.

Si può decidere ogni mattina di leggere il messaggio del giorno, da soli od in famiglia per iniziare la giornata ricollegandosi sempre al proprio cuore o la sera per riflettere con “ispirazione” su quello che è successo,  fino a che questi messaggi luminosi non arrivino a compiere la loro amorevole opera silenziosa che consiste nello «schiudere le porte del mondo interiore».

“Cercate sempre la risposta dentro.
Non siate influenzati da coloro che vi circondano,
dai loro pensieri o dalle loro parole”.

 

Acquista il Libro in OFFERTA
 

Eileen Caddy (26 agosto 1917 – 13 dicembre 2006) è considerata una delle maestre spirituali della nuova era.
Una dei fondatori della famosa comunità di Findhorn nel nord – est della Scozia .
La comunità iniziò a crearsi nel 1962, grazie a Lei, al suo secondo marito, Peter Caddy ed a Dorothy Maclean.

Attualmente la comunità è composta da un nucleo di circa 500 persone che lavorano in modo condiviso e circolare alle varie attività sociali, inoltre ormai moltissime persone nel corso degli anni hanno scelto di vivere vicino alla comunità, partecipando in maniera meno totalizzante ma di certo non meno sentita, alla vita comune.
Ogni anno persone dal tutto il mondo si recano a Findhorn per studiare o per trascorrere vacanze di luce,  nelle quali ricaricare le pile e sperimentare una dimensione di vita completamente diversa da quella a cui sono abituate.

La vita di Eileen è stata davvero incredibile, come la protagonista di un romanzo.

Eileen Marion Jessop è nata ad Alessandria, in Egitto , seconda dei quattro figli di Albert Jessop, un irlandese, direttore di Barclays Bank DCO e di sua madre Muriel, inglese.
A sei anni è stata mandata a scuola in Irlanda, dove viveva con una zia, tornando in Egitto dai genitori durante le vacanze.
Suo padre morì in Egitto quando aveva 16 anni e sua madre morì in Inghilterra solo due anni dopo.
Finiti gli studi presso un collegio nazionale, insieme ad un suo fratello, si mise a gestire un pub presso una base R.A.F. (l’aeronautica militare inglese) a Oxfordshire.

Nel 1939, pochi mesi prima dell’inizio della seconda guerra mondiale  si sposò proprio con un comandante della R.A.F., Andrew Combe.
Successivamente viaggiò con il marito a Londra ed in America, ed infine in Iraq. Dando alla luce 5 figli.
Lo stesso marito la spinse in quegli anni  a praticare la meditazione silenziosa che a quel tempo però vedeva ancora come una difficile costrizione.

[adrotate banner=”34″]

Nel 1952, incontrò Peter Caddy, anch’egli militare della R.A.F., come il marito ed anch’egli interessato alla spiritualità ed alla meditazione.

Eileen e Peter si innamorarono perdutamente e nel 1953, dopo essere tornata in Inghilterra, Eileen chiese il divorzio al marito ancora di stanza in Iraq. Combe immediatamente le vietò di vedere i loro cinque figli.

Proprio in questo momento così difficile e doloroso della sua vita Eileen  visitò il santuario di Glastonbury con Peter, e proprio lì incominciò a sentire, mentre meditava, la “voce di Dio”.
Dopo un primo periodo in cui pensava di essere preda di un esaurimento nervoso, iniziò ad amare quella voce interiore che la guidava con amore e gentilezza.

Eileen, dopo varie peripezie, sposò Peter Caddy nel 1957, e con lui ebbe altri tre figli.
Nello stesso anno, Peter ed Eileen presero in gestione un hotel in Scozia , il Cluny Hill Hotel vicino a Forres , nel Moray  (Findhorn si trova a pochi km), ristrutturandolo completamente.
All’inizio del 1962, la coppia e la maggior parte del personale dell’Hotel , per difficoltà economiche della catena di hotel a cui appartenevano, furono licenziati in tronco.

Trovatisi letteralmente in mezzo alla strada, Eileen, Peter, i loro bambini e Dorothy Maclean , si appoggiarono momentaneamente in una piccola roulotte in un campeggio, vicino al villaggio di Findhorn.
Quella sistemazione che doveva essere solo temporanea, divenne invece per alcuni anni la loro minuscola casa, ma, proprio fuori dalla roulotte, cominciarono a coltivare un piccolo orto biologico.
Questo orto divenne talmente rigoglioso e bello che attirò l’attenzione dei media nazionali che iniziarono a parlarne come di un miracolo naturale.
Solo dopo alcuni anni, i fondatori incominciarono a raccontare il segreto di questo orto incredibile: la capacità di Dorothy di comunicare con gli spiriti, i Deva, delle piante.

A partire da quel periodo, grazie alla notorietà dovuta all’orto “miracoloso”, una piccola comunità di persone incominciò a formarsi intorno al lavoro ed alle pratiche spirituali di Eileen, Peter Caddy e Dorothy Maclean.
Negli anni divenuta sempre più numerosa e conosciuta, la comunità nata intorno a quel minuscolo orto è divenuta sempre più grande, nel 1975 addirittura riuscirono ad acquistare il loro vecchio Cluny Hill hotel , trasformandolo in un college dove ospitare i vari studenti o visitatori della comunità.

[adrotate banner=”34″]

 

Per Maggiori INFO: https://www.findhorn.org/italiano/

Video: Tu Sei Luce

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione