Vita, Ombre e Magia

Farà scalpore.

Sarà il silenzioso assenso di chi ritrova la strada di Casa.
Sarà rivolgere all’interno la propria attenzione
senza più guardare fuori.

Sarà un’esplosione di vita e di gioia.
L’uscita dalle domande inutili
che ti hanno solo condotto fuori dai tuoi schemi e dalle tue riflessioni,
fuori dalla Vita che sei.

Fuori dalla Realtà
che semplicemente accade senza interrogarsi.

Noi siamo coscienza che si auto-percepisce
nel momento preciso in cui cadono le domande
e ci ritroviamo nudi, attenti nel guardare tutto intorno cosa c’è.

Sarà il fragore delle giornate
che cesseranno di essere sempre uguali,
quel momento in cui uscirai fuori
da quello che credevi di essere.
E semplicemente lascerai che il mistero che custodisci
si manifesti.

Impegnati al massimo per restare nella Fiducia.
Impegnati al massimo per cedere al flusso
che si muove senza sforzo.

Impegnati per riconoscere che tu muovi la musica
che intorno a te si crea.

Impegnati per riconoscere
che non puoi fare nulla
per modificare questa musica.

Lascia andare quelle cose
che vedi troppo vicine.
Lo sguardo sgrana
ogni volta che perdi l’insieme della visione.

Sali fuori da te,
proprio lì nel tuo centro preciso,
e osserva come se non fossero tue queste vicende.

Scruta tutto il complesso dai tempi
che sono stati a quelli che saranno,
senza stringere mente e cuore solo nel tuo dolore.

Apri a quel sentire che va oltre tutte le comprensioni del momento,
che trascende e travalica i confini
perché conosce la successione delle vicende e il loro rincorrersi.

Sa che tutto muta
eppure tutto è sempre uguale.

Se proprio non riesci a resistere cadi nello sconforto.
Cedi e incespica,
urla e piangi.

Tocca il punto più alto della tua bassezza
per darti la spinta a risorgere.
Lascia scivolare senza resistere
tutta la rabbia
ascoltando e lasciando che ti attraversi senza paura.
Non resistere!

Permettiti di sperimentare tutto quello
che poi dovrai abbandonare.

Lasciati vivere in quel che c’è di palese e meno palese.
Scappa solo dalla paura
che hai di te stesso
quando ti percepisci e ti ascolti.

Quando muovi le cose che ti assomigliano
e ti piacciono di meno.
Quello che ti affligge è già risolto.
Tutto ha già il suo esito oltre la paura.

Sara

Articolo da: La Sorgente e la Dea

Immagine di copertina: Sara Patton, modificata dall’art-grafich Daniela Libanori, autrice della pagina Figlie della Madre

SARA CABELLA

è Moon Mother Avanzata e Master Reiki.

Inizia il suo percorso 14 anni fa frequentando l’accademia di naturopatia A.N.E.A .

Partecipa ai Corsi di Spiritualità Aquariana a Novi Ligure tenuti da Piero Vivoli e in quegli anni inizia a coltivare la passione per il celtismo e per i culti legati alla Dea Madre e al Divino Femminile.

Oggi facilita cerchi di donne e tiene seminari e laboratori esperienziali per il Risveglio Spirituale.
Nel 2016 divulga il metodo energetico “PeaceGift” e pubblica articoli su vari blog e pagine che parlano del particolare momento di purificazione e risveglio che stiamo vivendo.

Qui la sua pagina:  La Sorgente e la Dea 

Contatti: saracabella@gmail.com

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione