Sogni di mezza estate

Siamo nel pieno dell’estate, il verde è più scuro, il crepuscolo arriva un poco prima ed è il momento di onorare quanto seminato e fatto fin qui, come facevano le popolazioni antiche che vivevano i tempi della madre terra.
Fermarsi a celebrare è un’idea che l’essere umano del XXI secolo, sempre di corsa a testa bassa come da copione, non contempla. Forse non sa neppure come si fa. Forse ritiene di non aver fatto comunque abbastanza per avere il diritto di fermarsi a contemplare.

Ecco, quante di noi si ritrovano in questo stato d’animo? Quante credono di non aver fatto niente di che, niente che meriti una pausa e una celebrazione? Quante di noi non si sentono in diritto di un tempo “vuoto” per sé, anche solo qualche ora, un tempo da “riempire” di ascolto e nutrimento per se stesse? A maggior ragione in un periodo così complesso, impegnativo e inquietante come quello che stiamo vivendo.

E allora per lasciare spazio ai desideri e ai sogni, che dalle fasi della propria energia ciclica possono essere nutriti, ho pensato di utilizzare delle storie e di farlo insieme.

Per tutto il mese, ogni venerdì sera “Il Ciclo dei Desideri” sarà in diretta sull’omonima pagina Facebook con “Sogni di mezza estate”.

Quattro romanzi che raccontano storie di donne che non hanno abdicato ai propri sogni pur fra mille difficoltà, cercando dentro di sé risorse e risposte che permettessero loro di proseguire sul cammino desiderato.
Li presenterò uno alla volta leggendone alcune brevi parti. Parleremo di realizzazione personale che con i sogni ha molto a che vedere. Parleremo anche di schemi di comportamento, modelli acquisiti e di come andare oltre rendendo il vissuto un’esperienza di cui fare tesoro, e ancora di imposizioni e alternative possibili. Per farlo dovrai, però, darmi una mano altrimenti sarà un monologo e non è questo il mio obiettivo. Se dunque vorrai potrai esprimere ciò che sentirai di avere bisogno di dire in proposito. Ma potrai anche solo partecipare in silenzio consegnando poi al mondo dei sogni le parole ascoltate.

Raccontare una storia ad una bambina, ad un bambino nel momento in cui si apre la porta del magico mondo dei sogni è qualcosa di cui si ricorderà tutta la vita. A me piaceva moltissimo vivere questa esperienza con i miei bambini (tranne in quelle sere, lo ammetto, in cui mi si chiudevano gli occhi sulle pagine del libro!). E allora – mi sono detta – perché non dedicare un momento analogo anche agli adulti?

La partecipazione è gratuita.

 

Non ti svelo qui il titolo dei libri che ho scelto e ti aspetto venerdì 6, 13, 20 e 27 agosto alle 21.00 su www.facebook.com/ilciclodeidesideri

Annalisa

Annalisa Borghese

Sono una counselor in psicosintesi che io traduco come “allenatrice emotiva”.
In concreto alleno le persone a scoprire la ricchezza del proprio mondo interiore e a prendersene cura. Lì stanno le potenzialità, ciò che di luminoso non abbiamo ancora espresso, trattenute da emozioni ingombranti che facciamo fatica a gestire.
Lì si trova la chiave del nostro personale benessere.

Ho sempre mantenuto un occhio di riguardo per il punto di vista femminile e mie maestre sono state Alexandra Pope, DeAnna L’am, Miranda Gray e Carla Gianotti.
Il mio obiettivo oggi è invitare le donne a incontrare quel femminile profondo che appartiene a ciascuna di noi, iscritto nel ciclo mestruale e non mediato dalla cultura patriarcale.

Favorire in loro la pratica consapevole dell’energia ciclica femminile per ritrovare il proprio passo oltre i condizionamenti di un modello culturale che nega le energie primigenie del Femminile e del Maschile.
 
E oggi più che mai abbiamo bisogno di entrambe per trasformare la cultura della sopraffazione e realizzare pienamente la nostra personale umanità.
Sono diversi gli approcci all’energia ciclica e io prediligo percorsi in cui la profondità del lavoro interiore non è mai disgiunta dalla concretezza. Il ciclo mestruale, infatti, può essere una sorta di ancoraggio che ci aiuta a restare radicate, cioè con i piedi ben piantati per terra, sia pure con lo sguardo alla luna e quindi all’immensità del cielo e della vita.

www.ilciclodeidesideri.com
www.facebook.com/ilciclodeidesideri

 

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione
Logo