Scegli il tuo tempo

Siamo state nella paura per due mesi. Sia che abbiamo reagito ad essa, sia che ne siamo state sopraffatte per un po’.
Poi forse ci siamo abituate a conviverci. L’abbiamo circoscritta, resa amica, quasi compagna, delle nostre giornate “protette”.
Chiuse in casa, accompagnate da un regista esterno (che possiamo aver combattuto o odiato o sentito come padre protettore) a muovere i passi, abbiamo atteso le notizie, e riconfigurato totalmente le nostre vite.
All’inizio recalcitranti forse, poi adattate, poi di nuovo stufe e stanche.
Abbiamo fatto i conti con le nostre mille emozioni e sentimenti.
Un nuovo personaggio si è affacciato nelle nostre vite e con lui abbiamo fatto i conti. Lui invisibile, oscuro, mortifero.Abbiamo ascoltato i numeri, sofferto le morti, cercato di comprendere, di reagire, di trovare nuovi ritmi e nuove possibili convivenze, soprattutto con noi stesse.
Abbiamo attivato tutte le nostre risorse, di resilienza, di creatività. Fatto del nuovo tempo dato da vivere spesso un capolavoro, grazie al quale ci siamo date un nuovo tempo che non ci eravamo mai permesse di vivere. Per alcune un regalo, per altre un incubo.
Poi… ci siamo adattate a stare chiuse lì dentro, adornato la nostra casa, affezionate a nuovi ritmi, riscoperto nuovi tesori che avevamo dimenticato o forse mai scoperto.

Apprezzato il sole dalla finestra, nuove telefonate con amiche che non sentivamo da tempo, rispolverato e forse radicato ciò che conta veramente per noi.

E adesso…

La paura sta rifacendo capolino. Ci fa muovere i primi passi incerti dell’uscire, come intimorite e perplesse a riprendere un contatto con la realtà che di certo non è quella che abbiamo lasciato due mesi fa.

Una nuova fase di questa forzata convivenza con “lui”.
Come poterla vivere?
Ci scopriamo ancora diverse, tante come se di colpo fosse ripiombato tutto addosso o forse ancora di più di tutto, perché c’è da affrontare un nuovo dopo. Come se adesso potessimo ricominciare a muoverci ma con passi incerti e pochi permessi.

Non facile per nulla. Un’altro peso, un altro adattamento necessario, un’altra realtà che abbiamo tanto desiderato ma che non è ancora come vorremmo.

La convivenza con anche tutti i fantasmi che ha scatenato in noi entra in una nuova fase.

Normale sentirsi incerte e forse ancora più stanche, come se di colpo tutto di questi due mesi scivolasse nel corpo e facesse sentire quanto ci ha energeticamente provate.

Il segreto per vivere tutto questo?

Darsi, per quanto è possibile, ancora del tempo. Non pretendere. Muovere i primi passi senza sforzo, senza fretta, mantenendo quel tempo che abbiamo vissuto fino a ieri.

Per accordare corpo, anima, cuore ed emozioni con lentezza, rispettando i propri tempi.

Adesso sì. Per poter scegliere un tempo nostro.
Con amore verso noi stesse.

Datti il tempo di rivedere quello che hanno significato per te questi due mesi, ascoltati come sei cambiata, ascolta adesso di che cosa hai bisogno, radicati ancora di più, per non perdere quel Valore.

Un abbraccio

Roberta

Scopri il mio Libro
Potente come un canto

Acquista il libro

Edizioni Unsolocielo 2018-20. © Tutti i diritti riservati

Ciao! Sono Roberta. Sono un coach. Il mio coaching è diverso, è wild!
Non sono sono un coach nel senso classico del termine. Non lavoro per la performance e l’apparenza, per il successo fine a se stesso, per la perfezione, dove quello che conta di più è vincere e sovrastare, apparire più che essere.

Aiuto principalmente le donne a ritrovare il loro unico potere femminile, messo da parte, nascosto e diminuito. Per educazione ricevuta, amori sbagliati, doveri. Ti aiuto a dire SI a chi sei, con i tuoi talenti ed il tuo potere. Ti aiuto a dire no a giudizi, sensi di colpa e paure. NO a mancanza di autostima, vergogna e ricatti affettivi. NO al rinunciare ai tuoi sogni, ad accontentarti, per paura di non essere amata e abbandonata.
Ti aiuterò piuttosto ad essere te stessa, nella tua autenticità e quindi nel massimo di chi sei. In tutto il tuo Valore.

Aiuto infatti prevalentemente le donne:
– che vogliono scoprire come portare nelle loro vite i loro talenti e che vogliono vivere una vita in accordo con la propria anima e in autenticità
– che hanno bisogno di ricominciare, di dare maggiore valore a se stesse, di rimettere in sesto le loro vite

Sono wild. Ribelle e anticonformista. In me vive il fuoco della donna selvaggia. Quel fuoco ancestrale e pulsante che abita in ogni donna.
Sono un’entusiasta, so che cosa significa avere le ali tarpate o mozzate. Ti aiuto a non permettere che ti vengano più tagliate, ma a farle volare.
Wild è l’anima che si fa vita, libera da omologazioni, giudizi e condizionamenti.È poter vivere secondo quel fuoco antico e ancestrale che ci abita.

Non vado tanto per il sottile, ma dritta al punto: amo provocare, con rispetto e amore, per tirarti fuori da quella zona di comfort che non ti permette di scoprire le tue grandi potenzialità e di raggiungere la tua gioia. Della serie “poche palle, smettila di raccontartela, lascia andare i drammi inutili e diventa chi sei“.
Sono ironica, è una delle mie caratteristiche che amo usare come strumento di cambiamento e di alleggerimento.
Laureata in filosofia, ho un dottorato di ricerca in bioetica e due master in counseling e coaching gestaltico. Da più di 15 anni, con il counseling e il coaching, aiuto le persone a migliorare le loro vite.

Se vuoi scoprire di più su di me, visita il mio sito: www.robertabailo.com

Potrai ricevere i miei regali di coaching: un percorso gratuito sul potere personale, liberamente ispirato al mio libro omonimo: “I primi tre passi nel tuo potere“” e “Le 5 domande wild per potenziare il tuo femminile“. Clicca qui

Sito: www.robertabailo.com

Pagina facebook : Roberta Bailo wildcoach

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione