Quella gioia che provo dentro…

Mi piacerebbe capire cosa pensa chi mi legge, quando parlo di Dio.
Quali immagini evoca questa parola e, soprattutto, quali emozioni.
A volte, quando scrivo, me lo chiedo e alterno, scrivo Vita, Universo…spesso, invece, do per scontato che sia chiaro.
E invece non lo è.

Perché poi mi rendo conto che è vero che ci sono diversi livelli di comprensione, che ognuno comprende solo quello che è pronto a comprendere e che aveva ragione Pirandello “E come possiamo intenderci, signore, se nelle parole ch’io dico metto il senso e il valore delle cose come sono dentro di me; mentre, chi le ascolta, inevitabilmente le assume col senso e col valore che hanno per sè, del mondo com’egli l’ha dentro?”
Io non voglio spiegare chi o cosa sia Dio con questo post!!!! Non so neanche se l’ho capito!
Ma sicuramente so cosa non è e so quanto sia importante capirlo, per smettere di vivere male o, meglio, per iniziare a vivere bene…!!!

Dio è quella gioia che ognuno di noi prova dentro quando è felice, in qualsiasi modo sia felice!!!
In qualsiasi modo significa proprio in qualsiasi modo: cantando, giocando a calcio, dipingendo, ballando, correndo, cucinando, seducendo, aiutando gli altri, pensando a se stesso, viaggiando…
È semplicemente questo, tutto il resto è secondario!
Tutto quello che ne discende, per chi crede che sia altro, è assolutamente rivoluzionario!
Per chi associa l’immagine di Dio a precetti, ricorrenze, religioni, divieti, punizioni, catastrofi, limitazioni, obblighi è assolutamente rivoluzionario!

Con quelle idee in testa e nel cuore, come si può mai capire cosa significhi che il peccato non esiste, che non c’è nulla che sia sbagliato, che il male in assoluto non esiste?
Come si può mai capire che Dio è sia uomo che donna e che chiamarlo Dea non significa essere pagano?
Come si può mai capire cosa sia la magia?
Come si può mai capire che non solo si può essere collegati con la luna ma che le si può pure parlare e la si può ascoltare?
Come si può mai capire che si può dialogare con una persona anche se vi separano tanti kilometri e non usate il telefono?
Come si può mai capire cosa significhi che la realtà si crea con il pensiero, l’emozione, l’intenzione e l’assenza di aspettative?
Come si può capire che la telepatia o la chiaroveggenza non sono fantascienza?
Come si può mai capire che non è poi così importante se al Governo c’è topolino o paperino?
Come si può mai capire che non si può amare nessuno se non si ama prima se stesso?
Come si può mai capire cosa significa amare se stesso?
Come si può mai capire che la scienza spiega l’amore?
Come si può mai capire che l’astrologia è una cosa seria tanto quanto l’uomo?
Come si può mai capire che possono dire molte più cose su una persona una serie di numeri su un foglietto di carta di anni di frequentazione?
Come si può mai capire che si può parlare con un albero o con le nuvole?
Come si può mai capire qualsiasi cosa!?!?
Si può???

Credo che non si possa ed è un peccato, perché non è per nulla importante avere tutti la stessa concezione di Lui/Lei, non è neanche necessario averne una.
Anche chi non crede addirittura che esista ne fa esperienza…come potrebbe essere altrimenti!?
E, soprattutto, è così che deve essere. Ognuno ne fa un’esperienza personalissima, necessariamente diversa dalle altre…
Ma il punto è proprio questo!
L’esperienza deve essere personale, altrimenti è soltanto una copia priva di senso e, nei casi peggiori, un’imposizione di vincoli che si subiscono solo perché non si sa che, mettendo la testa fuori dalla finestra, o dal pozzo, c’è un mondo completamente sconosciuto da esplorare!

E, allora, che senso ha vivere senza sapere che la vita è altro?
Che si può continuare a vivere come si è sempre fatto, perché se succede c’è un motivo, è, probabilmente, un’esperienza che serve, ma che ci si può dare l’opportunità di scoprire che si può venir fuori da se stessi…o meglio da quello che si crede di essere???
Che senso ha vivere senza rendersi conto che la vita è un’esperienza bellissima, che può essere una vacanza meravigliosa?

Che questo pianeta è incredibile e che c’è tanto altro oltre quello che si è sempre visto!?
E che potrei continuare all’infinito perché infinite sono le possibilità, le scoperte, le creazioni, le emozioni, le opportunità?!

Vera Nika

Immagine di copertina: pixabay.com

Vera Nika – Vittoria Cucciarrè

Avvocato fuori, ricercatrice dentro.
Il mio percorso di crescita personale e spirituale non è iniziato per mia scelta, è stato lui a scegliere me.
Non sono titolata, non ho frequentato corsi, non ho verità da rivelare.
Sono una persona curiosa, che ama ricercare, indagare, scoprire e farsi ancora domande.
Anzi, prima di amarlo, questo è quello che sono.
Non so nemmeno io dove sto andando, dove e se arriverò, non so neanche più se sto cercando qualcosa di definito.
Ma so che è quello che mi piace, che mi fa stare bene e che ha rivoluzionato e migliorato la mia vita.

Segui la pagina facebook:  Tra Anima ed Ego

Contatti: veranikatraanimaedego@gmail.com

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione