Non siete qui per soffrire ma per Risorgere…

Nel limbo della mente ci sono i nostri demoni…la parte più buia e recondita.
Dimentichiamo di osservarli perché giudizio ha regalato placebo.

Se tu potessi sganciare da te ciò che società indottrina
potresti realmente essere presente nel qui e ora in pieno flusso di te stesso,
danzeresti libero non dimenticando di Essere Umano…

La popolazione che soffre è una popolazione rigida che si preforma degli schemi confezionati,
assoggettati da ciò che è bene o male…
Quindi urla invano libertà perché libertà è conoscenza.

Credo fermamente che ciò che ti fa stare bene è quello che vuoi nel profondo…e ciò è ovvio…
ma meno ovvia è la consapevolezza che se accetti in te
ogni sfumatura non rendendoti frammentario, separato,
allora questo stare “bene” diventerebbe sempre più costante e i tuoi demoni “ferite”
si evaporizzerebbero sul ciglio del cammino.

Dogmi hanno manipolato le menti fin da piccole
rendendo aberrante ciò che in realtà può renderti frizzante.

Non chiedere a te stesso di guardare se poi non vuoi vedere…
Abbraccia i tuoi limiti e passo dopo passo scandisci un ritmo.
Non dubitare … Non erigere muri dove potrebbero esserci oceani.
Ma se non ti doni il permesso di assaporare resti senza conoscenza!

In balia esclusivo di ciò che altri ti fanno credere che meraviglia abbracciare qualsiasi parte di noi stessi…
Perché finché ci vedremo come parti distinte e giudicheremo noi stessi vedremo anche il mondo separato!

Come per puniti dalla nascita per la nostra parte ombra,
al posto di comprendere che essa è il nostro motore dal quale avere la spinta di contrasto,
non saremo mai esseri evoluti e completi, non avremo mai la conoscenza donando grazia al Dono di essere Vivi…
e che tutto a seconda la nostra voglia di trovarsi ed amarsi non renderà veramente grazia …

Siamo tornati su questa terra perché lezioni erano rimaste irrisolte.
Facciamo del nostro meglio per non lasciare incompiuto il nostro passaggio …
lasciamo un segno da ciò che impariamo…

Smettiamola di aspettare ed avere la stessa cadenza e le stesse logorroiche cadenze e prigioni …
Il tempo è prezioso …riconosciamo che siamo esseri liberi e pensanti.

Fondamentale è il punto di vista dal quale riusciamo osservare il gioco sottile delle “potenze”
che si ergono sotto false spoglie…
non vogliono che si acquisti ciò che è di diritto intrinseco in noi dal primo gemito …
non saremo più manipolabili.!!!
Ma ora ditemi da quando l’energia dell’Amore può restare bloccata in confini…?

Chi predica amore ma dai suoi occhi si erge giudizio e non accettazione…
E dal gradino del pulpito rende fiato alla voce dove non è passata esperienza…
Non è credibile…

Quindi… Sappiate che tutto è stato scelto prima di nascere.
Tutto si erge duale ma tutto è Uno…
Fino a quando estasi!!!
saprete in grado di concedervi il lusso del Grande Dono della scuola che è la Vita…
Non siete qui per soffrire ma per Risorgere…

Macalli Eleonora, un abbraccio di sole

LE ARCANE

Eleonora Macalli e Julia Efremova.

La nostra musica e la scrittura nascono da un progetto guidato direttamente dall’apertura e la consapevolezza con noi stessi. Per raggiungere questi stati di consapevolezza e rendere la mente armonica con corpo e spirito si possono utilizzare tanti strumenti.

Il canale della musica è uno dei metodi primordiali che esista per collegarsi alla fonte e poter risvegliare attraverso il senso dell’udito le emozioni ristagnate che pesano nell’energia vitale e quindi nel benessere psicofisico e energetico della persona stessa coinvolta.

L’arte è un dono. Quando si è in connessione con il proprio interno, scaturisce da esso l’irrefrenabile vulcano delle espressioni e condivisioni.

Qui il sito: https://learcane.net/

Qui canale Youtube: https://www.youtube.com/channel/UCTerKhQgwULSglmHIwHI_GA

Qui pagina facebook: https://www.facebook.com/LeArcane/

Nessun commento

Cosa ne pensi?