Musica come meditazione e medicina per la mente

Ieri, mentre facevo una ricerca sul web, ho letto diversi articoli sul potere della musica sulla mente.

Sostengono quasi tutti il fatto che la musica “ha un impatto notevole sul proprio umore e sui propri pensieri; che trasmette sensazioni, emozioni profonde e può essere rilassante o energizzante, a seconda di quale pezzo si ascolta.” (citando un articolo di Rita Charbonnier).

[adrotate banner=”34″]

Qui di seguito, riporto alcune fonti che ritengo interessanti (e magari utili per chi desideri approfondire) che sono state inoltre da stimolo per scrivere questo post (la clip scovata su youtube – personalmente – la leggo come un meraviglioso koan):

Osho: “La musica è meditazione: meditazione cristallizzata in una particolare dimensione. La meditazione è musica: musica che si dissolve nell’assenza di dimensione. Ne sei assorbito, inebriato. Qualcosa dell’ignoto inizia a discendere in te. Dio inizia a bisbigliare. Il tuo cuore batte ad un ritmo diverso: sei in sintonia con l’Universo.” (fonte)

Musicoterapia:  “Il potere della musica può rasserenare il nostro animo, risvegliare la nostraforza di volontà, stimolare la nostra concentrazione , migliora le funzioni intellettuali e ci consente meditazioni più profonde stimolando al contempo la creatività.” (fonte)

[adrotate banner=”34″]

Benefici della musica:  “Ascoltare musica ha un effetto molto potente sulla mente umana e sulla psiche. Ricerche dimostrano che possono aiutare a far diminuire l’ansia.” (fonte)

Lo Yoga nel suono (fonte): “Le principali categorie di suono nei Veda:

  • Nada (indica il suono primordiale)
  • Shabda (significa genericamente “suono”)
  • Dhvani (suono proferito e udibile)
  • Svara (suono specifico delle note musicali)
  • Shruti (ciò che è stato udito)

fonte: https://energiecomeusarle.wordpress.com

 

[adrotate banner=”34″]

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione