Mudra – Il Significato della Dita

Il pollice è legato al meridiano del polmone e al chakra del plesso solare, è un po’ il responsabile dell’equilibrio energetico delle altre dita, rappresenta anche la protezione e la difesa, per questo i bambini spesso si “ciucciano” il pollice.

Il dito indice, quello che si usa per indicare, rappresentato molto spesso nell’arte come gesto ad indicare qualcuno, qualcosa o in alto, ha un significato ben preciso. Tenendo in considerazione la filosofia legata al pensiero orientale, l’indice è collegato al meridiano dell’ intestino crasso, è legato quindi all’intenzione, al saper seguire l’istinto e al prendere una direzione.
A tal proposito faccio notare come nelle rappresentazioni delle ” streghe” che tengono in mano la bacchetta magica, l’indice sia proprio appoggiato su di essa come fosse un prolungamento del corpo e una parte dello strumento. Rappresenta l’intenzione ferma che darà vita all’azione.
L’indice è anche legato ai cambiamenti, all’accettazione, al saper lasciare ciò che non ci è più utile e riconoscere, al contrario, ciò che lo è. Nelle meditazioni spesso si uniscono pollice e indice facendoli toccare, questa posizione attiva le connessioni energetiche che sono in relazione con l’aspetto fisico, mentale e spirituale, stabilendo un contatto tra il “mondo materiale” e quello “spirituale, etereo”.

Il dito medio è legato al meridiano del “maestro del cuore” o pericardio.
Sono i ministri che rendono conto al cuore” l’imperatore” del nostro operato. Ci darà quindi un giudizio su come abbiamo percepito il nostro operato nel mondo, cosa pensiamo di ciò che abbiamo fatto.
Rappresenta quindi il tramite tra le azioni compiute e quelle volute dal cuore.
Tensioni o dolori a questo dito manifestano una insoddisfazione su noi stessi, sul nostro operato o sul modo in cui accadono le cose e il nostro modo di gestirle.

L’anulare è il dito del triplice focolare, il dito dell’unione delle cose da fuori a dentro di noi, della loro assimilazione ed integrazione. L’anello nuziale viene non a caso infilato proprio in questo dito.
Tensioni a questo dito possono significare la nostra difficoltà ad unire le nostre parti interiori, o ad integrarle con ciò che ci circonda, al fine di dare una continuità, un senso a ciò che accade o che viviamo.

Sul mignolo sono presenti i meridiani del cuore e dell’intestino tenue. Simboleggia la sottigliezza, l’elaborazione dei sentimenti, il confronto emozionale, ma può anche parlarci di pretesa e superficialità.
Tensioni a questo dito potrebbero indicare troppa superficialità e soggettività, ma anche tensione emozionale che ha  bisogno di essere esternata. Indica la necessità di tornare in contatto con il nostro profondo.

Vania

Vania Zanonato

Operatrice shiatsu professionale, educatrice, insegnante di massaggio al bambino.

Ero sempre alla ricerca di qualcosa….
Lo trovai così, lo shiatsu, attraverso un volantino colorato trovato per caso in un negozio.

Ricordo ancora quelle sere passate in una bellissima mansarda profumata d’incenso, alla luce del crepuscolo rischiarata da candele danzanti, ricordo che lì successe qualcosa, mi innamorai perdutamente dello shiatsu mentre la mia anima cercava in tutti i modi di farmi capire che era ciò che avrei dovuto fare.

In quel periodo lavoravo come educatrice d’infanzia. Nonostante fosse un lavoro che avevo desiderato intensamente e che mi aveva permesso di approfondire la mia conoscenza sull’infanzia; il modo di giocare; di apprendere; di imparare, di sentire, non era ancora abbastanza.

Fu grazie alla scuola internazionale di shiatsu, dove iniziai ad imparare la fisiologia e anatomia umana, medicina tradizionale cinese, la valutazione ed il riequilibrio energetico ecc., che il mio modo di pormi con i bambini, di guardarli e di relazionarmi con le persone, cambiò.

Iniziai ad apprezzare la singolarità delle persone, i talenti e le potenzialità che le rende uniche.
Il desiderio di cambiare vita cresceva sempre di più. Non volevo “semplicemente” cambiare lavoro ma volevo rimettermi in gioco.
Con la nascita dei miei figli però il mio mondo si capovolse. All’improvviso, sembrava che tutto ciò che avevo imparato e che conoscevo fosse scomparso dalla mia memoria. Non ricordavo nulla.
Piano piano raccolsi i pezzi e cercai di dare un nuovo senso a tutto ciò che allora rappresentava la mia nuova realtà.
Feci pratica sul campo con i miei figli, sperimentai, misi in dubbio molti dei concetti che credevo veri e praticabili. Arrivai a un punto di rottura così profondo da mettere in dubbio chi ero, il mio lavoro e le mie passioni. Rispolverai ciò in cui credevo davvero, l’onestà, la passione per ciò che si fa, la riverenza ed il rispetto che provavo di fronte ad un altro essere umano, l’intenzione di fare il bene, sempre.

Ora, dopo dodici anni di esperienza come educatrice d’infanzia 0/3 anni, lavoro come operatrice shiatsu qualificata e insegnante di massaggio al bambino.
Attraverso lo shiatsu, il massaggio al bambino e alla mia pluriennale esperienza nel mondo dell’educazione, insegno alle mamme un diverso modo di comunicare con i loro piccoli e le aiuto a ritrovare l’armonia con sé stesse e l’equilibrio di corpo-mente-spirito, favorendo l’attenuazione di stress, ansia e insonnia.

Il mio SITO

La mia pagina Facebook: Casa Shiatsu

La mia email: anya481@libero.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione
Logo