Le Mele di Mabon

Quando pensiamo all’autunno, pensiamo alle foglie che cambiano colore, all’aria frizzante, alle candele, alle tisane e sicuramente anche alle mele che maturano proprio in questo periodo.

Fin dall’antichità il melo ha sempre simboleggiato il Sapere, la Guarigione ma anche Bellezza e Amore.
Frutto associato alla Grande Madre, ad Avalon, agli Spiriti e agli Antenati.

Forse è proibito mangiarla? No! Ora è il tempo di addentarla con passione, gustando ogni singolo morso con Intento, essa è simbolo di conoscenza e la Conoscenza rende Liberi!

Frutto sacro ad Avalon, chiamata anche “isola delle mele” dal nome Avallach. In questo tempo di introspezione, Morgana, ci invita ad attraversare le nebbie e a scoprire chi realmente siamo.

Le mele venivano consumate prima di consultare gli Oracoli poiché si pensava che aiutassero ad entrare “in Altri Mondi”. Esse sono simbolo di vita e di morte, associate anche al tempo di Samhain, il capodanno celtico, dove i cari trapassati tornano dall’Altro Mondo a farci visita. Si usavano infatti le mele come offerta agli antenati, venivano messe sulle tombe o sotterrate nelle profondità della Terra affinché gli Spiriti le potessero ricevere più facilmente.

Inoltre i semi della mela contengono veleno e sono simbolo di difesa. Se tagli la mela orizzontalmente, nel mezzo, i semi formano una stella a cinque punte, simbolo di protezione. La mela era anche usata per propiziare la guarigione e veniva strofinata direttamente sulla parte del corpo che necessitava di cure, mentre la sua polpa veniva usata
come pomata antibatterica sulle ferite. E’ anche il frutto dell’amore, del desiderio. Era usanza tagliare la buccia della mela, gettarla dietro la spalla sinistra oppure in un catino d’acqua, la forma che avrebbe preso, avrebbe indicato l’iniziale del futuro innamorato.
Inoltre il suo legno veniva usato nella costruzioni di bacchette magiche e portafortuna!
Trovare il “Ramo d’Argento” ovvero un melo con boccioli, fiori, mele acerbe e mature, si diceva fosse l’ingresso alla Terra delle Fate!

In questi giorni con l’energia dell’equinozio d’autunno, prova questi due rituali:

1.

Prepara la mela tagliandola orizzontalmente a metà, esponendo il pentagramma al centro.
Prenditi qualche istante per guardare nel pentagramma e visualizza il tuo corpo in ottima salute.
Ora prendi ogni seme all’interno della tua mela e stringili tra le tue mani, visualizzando una luce curativa all’interno. Senti le tue mani riscaldarsi di energia. Trova un posto nel tuo giardino per piantare i semi della mela. Metti i tuoi semi nel terreno e dì qualcosa di simile a quanto segue:

“Con l’energia curativa della mela e della terra, nutro il mio corpo e la mia anima.
Come la
terra nutre questi semi, aiutandoli a crescere,
così la terra nutrirà il mio corpo con la sua

energia curativa”.

Dopo aver finito di piantare, siediti in giardino e mangia il resto della mela, visualizzando la guarigione del tuo corpo ad ogni morso.

2.

Questo rituale invece può essere fatto in qualsiasi momento dell’anno.
Quello di cui hai bisogno:
Una mela fresca, 3 foglie di alloro essiccate (manifestazione, protezione, poteri psichici, guarigione, purificazione, forza), 1 Spago rosso, 1 Candela rossa.
(Le foglie di alloro sono per la manifestazione, ma puoi incorporare altre erbe e spezie da spolverare al centro della mela. Se hai bisogno di aggiungere protezione, puoi aggiungere chiodi di garofano. Se vuoi attirare prosperità puoi aggiungere alla mela della cannella…)

Successivamente taglia sempre la mela al centro, orizzontalmente, per esporre la forma della stella a cinque punte, poi benedici e consacra ogni erba individualmente; aggiungile al centro della mela ringraziando lo spirito della pianta per l’aiuto.
Quando hai finito, lega la mela verticalmente (attorno allo stelo e alla base) con dello spago rosso. Visualizzando l’intenzione desiderata già manifesta.

Infine, accendi la candela e lascia che la cera goccioli sulla mela in senso orizzontale, sigillando completamente il taglio e le erbe aromatiche. Infine seppellisci la mela nel tuo giardino o in un posto a te caro in natura.

Con Amore,
Marty

Vuoi saperne di più?
Scopri i percorsi sullo Sciamanesimo femminile qui→  www.lanaturacomevia.com

Martina Quadrelli

Sono una Donna in cammino, che vive connessa alla Natura e a tutto ciò che la circonda; lavoro soprattutto con le donne attraverso percorsi di consapevolezza e risveglio del femminile.

Fin da bambina ho sempre avuto una sensibilità molto forte e crescendo ho capito essere la mia più grande forza, che mi permette ad oggi, di aiutare gli altri in una modalità empatica e del tutto unica per ognuno.

Mi occupo della ri-connessione tra mente, corpo e spirito, come unico canale tra Cielo- Terra. Attraverso antiche pratiche e saperi, accompagno la donna in ogni fase della sua vita, aiutandole a ritrovare la Donna Medicina che risiede in ognuna di loro.

Creatrice dello spazio/community Le Tre Lune – La Natura Come Via.

Praticante e ideatrice della prima formazione in Italia in Sciamanesimo Femminile.

Maestra dei Registri Akashici, Channeler, danzatrice sacra & rituale, insegnante di Yoga, Moon Mother®, Cristalloterapeuta, Operatrice del Benessere e iniziata ai Misteri della Dea.

Offro il mio contributo per una crescita collettiva nella gioia, stimolando la ricerca di quel luogo interiore da cui guardare la vita. Questa è la mia Missione.

Scopri tutti i miei percorsi, disponibili online e in presenza → www.lanaturacomevia.com

Unisciti alle Tre Lune!

Pagina FB: https://www.facebook.com/letrelunelanaturacomevia/

Pagina Instagram: https://www.instagram.com/lanaturacomevia/

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione