I Tuoi capelli su di Me

Estratto dal libro: La Tredicesima Apostola – Maria Maddalena

Non avrebbe mai potuto circoscriversi
in quelle brevi linee del suo respiro,
lei era troppo espansiva per i parametri di una parabola,
ha troppe cosa da dire,
troppe contraddizioni da catturare nel suo gesto.

I suoi movimenti lenti,
le sue mani di nardo e mirra intessono storie sul mio corpo,
tutto il peso delle parole da raccontare
si dissolvono nelle sue labbra,
che si morde in quella sospensione di estasi.

Questo è l’inizio o la fine?
Sono intero o sono scomparso?

Respiro ogni tocco e mi incarno a ogni passaggio
delle sue mani
sulla mia pelle vulnerabile.

Sono disposto a giocare,
mi offro alle mille possibilità, mi fido, vado oltre:
Padre, sono tutto e niente.

Padre, non fermare questa storia,
il mio corpo lo sta raccontando,
sono l’oratore onnisciente,
questa storia brucia ed esplodo come una galassia.

Mi incarno in un infinito di volte in questa terra,
sono l’iniziato e muto nell’incanto dei suoi capelli
che accarezzano il mio corpo.
   
Guardo il caos,
sono dentro il paradosso,
tra la bellezza e il tragico,
nell’assurdo significato di quanto denso e potente sia l’amore.

Questa è la mia invocazione creatura selvatica,
ti offro la mia gratitudine per ricordarmi quanto la passione e l’amore giaccia in me. Ombra e luce che si uniscono
in un infuso di visioni e sogno, di innocenza e baci.

Cuore sei ancora con me?

Gocciolo, da ogni poro del mio corpo, di piacere cosmico.

Sono alla deriva, dentro e fuori a ogni battito, tra le mani della mia musa.
Non so quanto tempo ci abbia messo
a decidere il mio destino
e ad accogliere la mia anima nell’etere benedetto.

La mia sospensione è uno spazio al limite
tra la vita e la morte.
Ho visto i più grandi misteri che si rivelavano
nell’intensità dei sensi
e mi sono visto perfettamente in equilibrio.

Devo dirti che ti amo.
Devo dirti che ti amo come il Padre e la Madre.
Devo dirti che amo il tuo Principio Femminile.
Devo dirti che amo il tuo Principio Maschile.

 I nostri piedi nudi cadono sulle linee del tempo,
desidero continuare a camminare con te,
desidero che sul nostro letto si possa
espandere tutto il cosmo,
intrecciandosi con grazia
nell’umanità perfetta dei sensi.

Continua a sentirti con tutto il tuo corpo,
continua a lasciare parole divine con la tua arte
sul mio…

Carla

Scopri il mio nuovo libro:
La Tredicesima Apostola
Maria Maddalena

Scopri il Libro

Unsolocielo 2020 © Tutti i diritti riservati

Immagine di copertina:  Lyse Marion

Carla Babudri ha inizialmente studiato le Astrologiche Classiche e in seguito approfondito la corrente umanistica/psicologica integrando gli studi legati al Karma.

Nel 2004 decide di studiare astrologia e ad approfondire  argomenti spirituali indirizzandosi verso il Culto della Dea creando l’Arche – astrologia  che la vede coinvolta in una ricerca di consapevolezza sempre più profonda, diventando cosi un counselor Astrologico, centrato sul mondo della Psicologia degli archetipi.

Nel 2008 completa gli studi di Astrologia Karmica con il Maestro Karun, maestro italo/indiano di astrologia Indiana, astrologia tibetana.

Nel 2009 incomincia la sua ricerca su Ofiuco e inizia il suo libro sul tredicesimo segno.

Nel 2010 diventa operatore di Theta Healing;

Nel 2010 intraprende i suoi studi nel mondo Tantrico/Taoistico, accedendo cosi ai sacri misteri del Sacro Femminile- Sacro Maschile

Nel 2017 crea e fonda il Tempio di Jada, una visione nuova sul sacro femminile e sacro maschile, tutto ripreso dagli studi e dalla esperienza con il mondo taoistico/tantrico.

Ha pubblicato due libri di poesie incentrate sul percorso di crescita individuale e la scoperta del sé.
Conduce gruppi di meditazioni e visualizzazioni guidate verso il potenziale Femminile e armonizzazione con i cicli naturali di Madre Terra, seguendo la corrente filosofica della “Cammino della Dea”.

Amante della fotografia. Ha scritto articoli per la rivista L’iniziazione e per diversi blog.

MAGGIORI INFO: www.storiadiunapoesia.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione