C’è una parte profonda di te…

Arrivano anche dei giorni
in cui vorresti svegliarti ed essere una donna come tante.

Avere come unico pensiero quale gonna indossare la sera, se mettere il rossetto red passion o purple shine.
Avere un amore normale
in cui le parole sono quelle che sono,
senza che occorra vederci dietro infiniti mondi,
in cui un rifiuto è un rifiuto
e puoi prenderlo come rifiuto,
invece di doverlo usare per sondare ancora più giù.

E, invece, no, non puoi e sei stanca morta.
Vorresti avere un lavoro normale
desideri normali
una vita normale.
Vorresti sentire solo la tua energia
avere ricordi di un’infanzia che sia una sola
essere legata solo alla tua vita
ma è tutto diverso e ti chiedi
quando arriverà la fine.

E poi ti passa, come sempre.
Dura solo il tempo di lasciarti sfogare e concederti di essere fragile e normale,
almeno una volta.
Anche se desideri la normalità,
anche se ti accontenteresti della normalità,
sai che non potrebbe durare, non ti è dato.

Arrivano questi momenti per farti andare ancora più in profondità,
per farti vedere cosa ancora non hai visto,
da cosa stai fuggendo,
cosa stai rinnegando.

Hai paura, anche se credi di non averne,
di lasciarti essere quello che sei davvero,
sei ancora nascosta e non te ne accorgi.

C’è una parte profonda di te,
che rimane celata, dietro un angolo laggiù,
è offesa, triste, arrabbiata e, soprattutto,
si è arresa.
È arresa da chissà quanto tempo,
non vuole farsi vedere più,
si è ritagliata uno spazio nascosto,
non si fa vedere e non ti concede di vedere,
i tuoi veri doni, la tua vera storia, i tuoi veri ricordi, che sono la parte più vera di te.

Conserva memorie di dolore, di sconfitta, di atrocità.
Ha dato amore e ha ricevuto odio.
Era qui per aiutare e servire
ed è stata oltraggiata, ferita, umiliata, uccisa.
Perché dovrebbe farsi vedere?

Lei ha ragione, è la tua parte umana,
che conserva quei ricordi e ne ha persi altri,
quelli che l’hanno portata qui e che continuano a riportarla.
È la tua parte umana e bambina
e ha bisogno che vada tu a prenderla per mano, perché tu hai bisogno di lei, dei suoi ricordi e anche della sua forza, non puoi averne senza la sua.

È lei e solo lei che può connetterti alla parte più grande di te.
Chiedile di mostrarti tutto quello che sei stata,
quando i tuoi occhi sapevano vedere lontano,
quando le tue mani curavano,
quando sapevi vedere le anime oltre i volti,
quando conoscevi le erbe, le stelle e i sussurri del vento,
quando sedevi attorno al fuoco
e quando il fuoco riuscivi ad accenderlo dentro gli animi.

Chiedile di mostrarti quando volavi,
quando sceglievi di tornare,
quando giungevi qui e sentivi,
le persone, le loro emozioni, i loro pensieri.

Chiedile di mostrarti tutto quello che non vedi
e che ti tiene lontana da te stessa,
da quello che ami e da chi ami.

Ricorda, scegli di alzarti e dire “Si” ancora di più.
Sei stanca, lo comprendo, ma non basta ancora.

Vittoria

Per info su sessioni, percorsi e trattamenti: Scrivimi su messenger al profilo Vera Nika 
Scrivimi una mail a veranikatraanimaedego@gmail.com
Scrivimi un messaggio al 3208048069

Vittoria Cucciarrè

Avvocato fuori, ricercatrice dentro.
Il mio percorso di crescita personale e spirituale non è iniziato per mia scelta, è stato lui a scegliere me.
Non sono titolata, non ho frequentato corsi, non ho verità da rivelare.
Sono una persona curiosa, che ama ricercare, indagare, scoprire e farsi ancora domande.
Anzi, prima di amarlo, questo è quello che sono.
Non so nemmeno io dove sto andando, dove e se arriverò, non so neanche più se sto cercando qualcosa di definito.
Ma so che è quello che mi piace, che mi fa stare bene e che ha rivoluzionato e migliorato la mia vita.

Segui la pagina facebook:  Tra Anima ed Ego e Un Ponte con l’Invisibile

Contatti: veranikatraanimaedego@gmail.com

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione