Tarologia Evolutiva – L’Arcano di Novembre

Diamo oggi il benvenuto al mese di Novembre ed alla sua energia, che prende la forma dell’Eremita al Ritorno.
Nella iconografia classica vediamo una persona che si allontana da una grotta, con gli occhi chiusi e un bastone in mano.
Tutto questo rappresenta un periodo di introspezione, di solitudine e di chiusura in sé.

Esattamente in linea con quello che la tradizionale Ruota della Dea indica come energia predominante di questo periodo dell’anno. Novembre sembra un mese un po’ in sospensione, che galleggia nel vuoto.
Se lo ascolti te ne puoi rendere conto.

Il vecchio è concluso, il nuovo deve arrivare, e nel frattempo c’è lui, dipinto di silenzio.
Forse non esiste nemmeno l’attesa, perché quello sarebbe già qualcosa.
Ma in questo caso vediamo che la Lama è al Ritorno.

Di fatto, molta parte dell’umanità ha già compiuto un buon percorso su di sé, di introspezione ne ha fatto il proprio pane quotidiano ed arrivata qui, sa già cosa incontrare e come muoversi in esso. E questa è una benedizione, visti i tempi che corrono.

L’Eremita dimentica i colori cupi e si tinge di rosa, o più di preciso corallo chiaro.
La bottiglia Aurasoma corrispondente si chiama “La Saggezza dell’Amore”.
Chiaramente abbiamo questa energia femminile che si riprende i suoi spazi ma lo fa nella saggezza e non nell’arroganza o nella manipolazione.
Ognuno di noi è invitato, in questo mese, a cercare in sé questo Amore Incondizionato e la sua saggezza: l’Eremita si guarda riflesso nella ciotola e vede la sua parte femminile emergere.

Un tozzo di pane è davanti a lui, riconoscendo che tutti quei bisogni che crediamo di avere, in realtà sono poca cosa, quello che realmente ci serve è molto meno di quello che ci è stato fatto credere.
Quello che conta, soprattutto, è la Luce, che inonda il suo essere da dietro e da davanti, mentre la Luce multicolore dello Spirito (la colomba) abbraccia lui e la stanza.
Da questa solitudine, da questa introspezione, siamo guidati, usando l’energia femminile, ad avanzare verso l’amore e la Luce.
Questo è il messaggio principale e l’energia dominante che ci accompagneranno in questo mese.

Esaminiamo ora il numero associato.
Il numero 87 è formato da un 8 che va verso un 7, ovvero la nostra capacità di mantenere l’equilibrio fra le nostre infinite parti è messa alla prova. Potrebbero essere portate alla luce vecchie ferite (8+7=15) per provare la nostra capacità di riconoscerle come tali e non esserne più influenzati.
Allora la nostra capacità di agire (1) deve mostrare di essere riuscita ad andare oltre ai dogmi per proclamare una nuova Verità, la nostra verità e non più quella che ci è stata tramandata (5).
Tutto questo ci permetterà di entrare in sintonia con il nostro percorso (1+5=6).

Vi auguro uno splendido Novembre, pieno di Consapevolezza, Luce e Amore Incondizionato

Elisabetta

Elisabetta Santangelo.
Interessata alla spiritualità sin da ragazzina, mi sono avvicinata al mondo dei Tarocchi e delle carte sin da adolescente aiutata da una prozia-sorella di mio nonno materno, un medium.
Milanese di nascita, mi trasferisco presto a Sanremo dove proseguo il mio percorso spirituale tra un accadimento della vita e l’altro.
Un percorso spirituale variegato, mosso da una insaziabile voglia di sapere che mi porta a accostarmi e approfondire diverse confessioni religiose tanto da farmi acquisire una conoscenza trasversale ai filoni religiosi stessi.
Nella vita secolare mi sono occupata di assistenza alla persona lavorando come OSS sia in strutture che nel privato.
Il mio amore per la spiritualità, la crescita personale ed i Tarocchi rimangono però vivi in me fino a farmi incrociare un Tarologo di fama nazionale che diviene il mio insegnante in questo campo, oltre ad un Maestro spirituale la cui guida mi permette di lavorare in un percorso di evoluzione personale giorno dopo giorno.
Essendo per me importante aiutare le persone nella loro evoluzione, mi specializzo nella lettura evolutiva dei Tarocchi Aurasoma a cui affianco tecniche di radioestesia per velocizzare, da un punto di vista energetico, il lavoro personale che va ad emergere attraverso le stese dei Tarocchi stessi. Opero nel nord Italia dove tengo in varie città gruppi di meditazione: grazie all’utilizzo degli Arcani Maggiori le persone possono “esperienziare” gli Archetipi contenuti in queste Lame per metterli quindi in equilibrio dentro di sé.
 

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione