Storia di una Bambina Albero

Come le creature di madre terra anche noi abbiamo caratteristiche uniche .

La bambina Albero è parte di alcuni di noi, i suoi grandi occhi sono una sua caratteristica, spesso molto belli, da cui si può intravedere molto di più di quello che dice, è uno sguardo limpido oltre al quale si intravedono paesaggi di una bellezza estrema.

Attraverso questi occhi guarda il mondo con la paura di essere colta, proprio come i fiori, vorrebbe dire venire sradicati da tutto ciò che per lei è importante e corrisponde al nutrimento

Spesso anche i capelli rimangono impressi, come gli alberi sono chiome fantastiche e di una particolare bellezza.

Adora l’acqua in tutte le sue forme, perché da essa ne trae il nutrimento anche energetico dal momento che l’acqua ha un andamento fluttuante e l’energia albero spinge verso l’alto una linfa vitale che circola nel corpo con forza.

Sono persone gioviali, che amano ridere e giocare.

Tuttavia la bambina albero diventa infinitamente triste quando è al cospetto di persone che poco credono, troppo fermi nei loro pensieri e azioni che stagnano.

Ama le novità, ama avere sempre una cosa nuova da realizzare in sintonia con il creato.

La bambina albero crede in modo genuino e senza bisogno di dimostrazioni epiche crede proprio come fanno le giovani creature e questa fiducia sincera che ripone anche nell’altro a volte viene calpestata. Ma questo non basta a lei sa dentro di sé e conosce dove sono affondate le sue radici, e non ha paura di scendere nell’oscurità fin dove si allungano.

Ha piedi per terra, ben piantati, ma fronde in aria e ama follemente farsi scuotere dalla brezza, dai canti. Sa rimanere ferma nelle tempeste resiliente e solida.

La bambina albero ha la forza di piegarsi senza spezzarsi, e di raddrizzarsi per guardare nuovamente il sole.

Se ti riconosci in alcune di queste caratteristiche è importante per te stare con la natura, non in mezzo è basta, bisogna starci con il nostro corpo fisico ed energetico. Bagnarsi i piedi con la rugiada del mattino, sentire il profumo di ogni singola fioritura, usare la terra per creare, invasare, pregare…..

Ristorati bagnando i piedi nell’acqua, aggiungi qualche petalo di fiore, un’erba aromatica, e benedici tutto quello che hai intorno anche te stessa.

Canta e ridi e ogni tanto fermati per sintonizzare il tuo cuore con il battito della terra.

Con affetto….

Vania

Vania Zanonato

Operatrice shiatsu professionale, educatrice, insegnante di massaggio al bambino.

Ero sempre alla ricerca di qualcosa….
Lo trovai così, lo shiatsu, attraverso un volantino colorato trovato per caso in un negozio.
Ricordo ancora quelle sere passate in una bellissima mansarda profumata d’incenso, alla luce del crepuscolo rischiarata da candele danzanti, ricordo che lì successe qualcosa, mi innamorai perdutamente dello shiatsu mentre la mia anima cercava in tutti i modi di farmi capire che era ciò che avrei dovuto fare.

In quel periodo lavoravo come educatrice d’infanzia. Nonostante fosse un lavoro che avevo desiderato intensamente e che mi aveva permesso di approfondire la mia conoscenza sull’infanzia; il modo di giocare; di apprendere; di imparare, di sentire, non era ancora abbastanza.

Fu grazie alla scuola internazionale di shiatsu, dove iniziai ad imparare la fisiologia e anatomia umana, medicina tradizionale cinese, la valutazione ed il riequilibrio energetico ecc., che il mio modo di pormi con i bambini, di guardarli e di relazionarmi con le persone, cambiò.

Iniziai ad apprezzare la singolarità delle persone, i talenti e le potenzialità che le rende uniche.
Il desiderio di cambiare vita cresceva sempre di più. Non volevo “semplicemente” cambiare lavoro ma volevo rimettermi in gioco.
Con la nascita dei miei figli però il mio mondo si capovolse. All’improvviso, sembrava che tutto ciò che avevo imparato e che conoscevo fosse scomparso dalla mia memoria. Non ricordavo nulla.
Piano piano raccolsi i pezzi e cercai di dare un nuovo senso a tutto ciò che allora rappresentava la mia nuova realtà.
Feci pratica sul campo con i miei figli, sperimentai, misi in dubbio molti dei concetti che credevo veri e praticabili. Arrivai a un punto di rottura così profondo da mettere in dubbio chi ero, il mio lavoro e le mie passioni. Rispolverai ciò in cui credevo davvero, l’onestà, la passione per ciò che si fa, la riverenza ed il rispetto che provavo di fronte ad un altro essere umano, l’intenzione di fare il bene, sempre.
Ora, dopo dodici anni di esperienza come educatrice d’infanzia 0/3 anni, lavoro come operatrice shiatsu qualificata e insegnante di massaggio al bambino.
Attraverso lo shiatsu, il massaggio al bambino e alla mia pluriennale esperienza nel mondo dell’educazione, insegno alle mamme un diverso modo di comunicare con i loro piccoli e le aiuto a ritrovare l’armonia con sé stesse e l’equilibrio di corpo-mente-spirito, favorendo l’attenuazione di stress, ansia e insonnia.

Il mio SITO

La mia pagina Facebook: Casa Shiatsu

La mia email: anya481@libero.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione