Sei Vittima di Ghosting?

Mi accorgo sempre più spesso tra le persone che frequento e quelle a cui svolgo lo studio dei Temi Natale, di riscontrare gli effetti di quello che è stato definito effetto Ghosting.

Ma vediamo di cosa si tratta.

Il termine inglese ghost (fantasma) viene utilizzato per descrivere la conclusione di una relazione senza alcuna spiegazione, la persona che taglia il legame diventa un fantasma in quanto smette di rispondere alle chiamate e ai messaggi, una assenza che spesso l’altro percepisce come assolutamente ingiustificata. Ecco il temine Ghosting.

In questa situazione è facile sentirsi male, anche quando non c’è motivo di farlo.

Non è un fenomeno nuovo, ma è chiaro che l’evoluzione delle nuove tecnologie sta imponendo nuove forme nel modo di relazionarci. Tramite le chat e le videochiamate, il “contatto” con qualcuno è più immediato rispetto al passato, il più delle volte anche senza la necessità di incontrarsi. Ecco che oggi, se decidiamo di chiudere ogni tipo di canale comunicativo virtuale, risulta molto semplice sparire definitivamente.

Questa improvvisa assenza, nella persona che subisce il Ghosting, scatena una serie di emozioni spesso difficili da gestire.

Diversi possono essere i fattori per cui una persona svanisce: la persona ritiene che il legame instaurato non fosse significativo e decide che non esistono ragioni per continuare a sentirsi, oppure che le conversazioni regolari non potevano svilupparsi in una sana amicizia.

Sebbene sia condivisibile che il Ghosting sia un atto poco educato, difficilmente può essere giustificato, dobbiamo comprendere che se la nostra frequentazione non suscita più interesse, smettere di interessarsi l’uno all’altra farà bene ad entrambi e forse è davvero un bene terminare la relazione.

Un’altra probabile spiegazione di Ghosting è che possono subentrare problemi personali. La persona può infatti smettere di comunicare perché ha delle improvvise difficoltà da gestire che causano un disagio e richiedono tutta la sua attenzione sospendendo la vita sociale.

Una persona tendenzialmente matura tenderà ad avvisare chi gli sta vicino o chi gli sta a cuore di una situazione che viene a modificare, ma il senso di vergogna e la paura a volte possono impedire la comunicazione.

Altre ipotesi, potrebbero subentrare forme depressive e/o ansiose che impediscono di pensare che la comunicazione dei propri sentimenti sia la cosa migliore da fare.

Per la vittima di Ghosting che non ha strumenti per capire cosa realmente stia accadendo, ma che decide di uscire dall’impasse potrà stabilire di terminare la propria indagine ed essere gentile con sé stessa arrendendosi a lasciare che quel velo di silenzio si adagi su di lei, con la speranza di avere un giorno delle spiegazioni. Sarà importante per la vittima evitare il manifestarsi del senso di colpa e dell’impotenza: poiché la manifestazione del Ghosting è circondata da ambiguità, non sarà mai realmente chiaro il motivo per cui la comunicazione si sia interrotta e quindi non c’è colpa se l’altro è diventato uno spettro.

Questo effetto “fantasma” è molto diffuso soprattutto nelle relazioni di coppia.

Fa riflettere il fatto che molto spesso la gente lo associa al “destino”: incontrarsi, innamorarsi stare insieme e poi sparire; oppure lo associano a rapporti di tipo “crescita evolutiva” e vedono il Ghosting come qualcosa che accadrà, mostrando il dovere di praticarlo, “ci sono e poi non ci sono più”, portando il partner a dover affrontare il dolore del rifiuto e dell’abbandono.

Ricordiamoci che difronte allo svanire, non ci sono insegnanti che impartiscono lezioni o motivi spirituali, si chiama: incapacità di affrontare le situazioni quando diventano emotivamente ingestibili.

Ho studiato tanti casi in astrologia, tanto che ho trovato diverse considerazioni curiose che legano il “fantasma” agli astri come: un Saturno leso o una quadratura con Marte (poca forza di volontà, o coraggio di affrontare determinati sentimenti).

Urano isolato o carico di trigoni in modo particolare da Mercurio, (quella relazione è diventata noiosa, vado ad esplorare nuovi confini) porteranno a non avere cura di comunicare il suo distacco.

Queste sono solo generalizzazioni: bisognerebbe studiare il Tema Natale nella totalità. Anche una Luna ha i suoi effetti di Ghosting, non a caso in un dato momento del mese si oscura, ecco perché un “fantasma” potremmo trovarlo delle volte con una luna molto lesa, come aspetti dissonanti con Nettuno o un quinconce con Venere possono indicare soggetti che attirano i Ghosting.

In molti casi noto che, chi compie il Ghosting ha dentro di sé un forte senso di paura, pertanto fuggire bruscamente dalle relazioni e senza dialogo potrebbe diventare un modello comportamentale che danneggia soprattutto la persona che lo pratica, creando attorno energeticamente una rete di infelici.

Con Amore

Carla

Se ti fa piacere ricevere la tua carta natale, fare un colloquio e scoprire insieme i tuoi talenti, il tuo potere, scrivimi: carlasaibabu@gmail.com

 

Scopri il mio libro
Le Streghe vanno a letto presto

© Naturagiusta 2018-21. Tutti i diritti riservati

Carla Babudri ha inizialmente studiato le Astrologiche Classiche e in seguito approfondito la corrente umanistica/psicologica integrando gli studi legati al Karma.

Nel 2004 decide di studiare astrologia e ad approfondire  argomenti spirituali indirizzandosi verso il Culto della Dea creando l’Arche – astrologia  che la vede coinvolta in una ricerca di consapevolezza sempre più profonda, diventando cosi un counselor Astrologico, centrato sul mondo della Psicologia degli archetipi.

Nel 2008 completa gli studi di Astrologia Karmica con il Maestro Karun, maestro italo/indiano di astrologia Indiana, astrologia tibetana.

Nel 2009 incomincia la sua ricerca su Ofiuco e inizia il suo libro sul tredicesimo segno.

Nel 2010 diventa operatore di Theta Healing;

Nel 2010 intraprende i suoi studi nel mondo Tantrico/Taoistico, accedendo cosi ai sacri misteri del Sacro Femminile- Sacro Maschile

Nel 2017 crea e fonda il Tempio di Jada, una visione nuova sul sacro femminile e sacro maschile, tutto ripreso dagli studi e dalla esperienza con il mondo taoistico/tantrico.

Ha pubblicato due libri di poesie incentrate sul percorso di crescita individuale e la scoperta del sé.

Conduce gruppi di meditazioni e visualizzazioni guidate verso il potenziale Femminile e armonizzazione con i cicli naturali di Madre Terra, seguendo la corrente filosofica della “Cammino della Dea”.
Amante della fotografia. Ha scritto articoli per la rivista L’iniziazione e per diversi blog.

MAGGIORI INFO: www.storiadiunapoesia.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione