Sang-Real: la Coppa

Estratto dal libro: La Tredicesima Apostola – Maria Maddalena

Il Cristianesimo, come lo conosciamo noi, non avrebbe mai potuto affermarsi se si fosse saputo che Maria Maddalena, sposa di Gesù e madre dei suoi figli, avesse lasciato degli eredi.
Un figlio/a del Salvatore avrebbe messo in dubbio la divinità del Cristo.

Quindi per ragioni sia religiose che politiche di quei tempi era probabilmente importante che tutti credessero che Gesù fosse stato celibe, nonostante che come capo di una dinastia regale come la sua, fosse normale tutto l’opposto.

In effetti sempre nei vangeli gnostici viene riportato il suo amore, il suo matrimonio e il fatto che ebbe dei figli, perpetuando così quella che venne giustamente chiamata, in seguito, la dinastia del Sang-Real ovvero del “Sangue Reale”.


La paternità di Gesù nel vangelo di Filippo è talmente evidente e sorprendente, anche solo alla prima lettura, che è davvero incredibile come nel corso dei secoli nessuno abbia potuto recuperare e diffondere questi documenti e le verità in essi contenuti.

Secondo lo storico Luigi Morali, il codice dei papiri dei vangeli gnostici può essere datato tra il 330 e il 340 d.C. e quello di Filippo, in particolare, intorno al II secolo.
Quindi questi testi risultano essere molto più antichi e quindi vicini nel tempo ai fatti raccontati anche nei vangeli canonici.
Questi testi, inoltre, possono vantare una autorità uguale se non superiore ai vangeli ufficiali anche perché sfuggiti alla censura ed alle manipolazioni tipiche del sistema di potere secolare.

Dalla loro lettura si può facilmente dedurre che il ruolo di Maria all’interno della comunità di quel tempo non doveva essere affatto secondario.
Risulta chiaro che fosse in realtà la moglie e la madre dei figli di Gesù.

Inoltre è evidente come, in generale, le donne che seguivano il Salvatore, svolgevano un ruolo importante, partecipando a tutte le attività del gruppo e non solo ricoprendo funzioni meramente di assistenza.

Maria Maddalena rappresenta il ritorno del raggio
del divino femminile.
La sua recente ascesa da Peccatrice a Santa
rappresenta il cammino di tutte le donne
e il ritorno del potere a tutti gli uteri.
Il Santo Graal o Sang Real
non rappresenta solo la discendenza della Maddalena
e di Gesù Cristo,
ma anche il simbolo che ricorda e reclama
la divinità di tutte le Donne e dei loro sacri grembi.

Carla

Immagine di Copertina: dal film “Maria Maddalena

Scopri il mio nuovo libro:
La Tredicesima Apostola
Maria Maddalena

Scopri il Libro

Unsolocielo 2020 © Tutti i diritti riservati

Carla Babudri ha inizialmente studiato le Astrologiche Classiche e in seguito approfondito la corrente umanistica/psicologica integrando gli studi legati al Karma.

Nel 2004 decide di studiare astrologia e ad approfondire  argomenti spirituali indirizzandosi verso il Culto della Dea creando l’Arche – astrologia  che la vede coinvolta in una ricerca di consapevolezza sempre più profonda, diventando cosi un counselor Astrologico, centrato sul mondo della Psicologia degli archetipi.

Nel 2008 completa gli studi di Astrologia Karmica con il Maestro Karun, maestro italo/indiano di astrologia Indiana, astrologia tibetana.

Nel 2009 incomincia la sua ricerca su Ofiuco e inizia il suo libro sul tredicesimo segno.

Nel 2010 diventa operatore di Theta Healing;

Nel 2010 intraprende i suoi studi nel mondo Tantrico/Taoistico, accedendo cosi ai sacri misteri del Sacro Femminile- Sacro Maschile

Nel 2017 crea e fonda il Tempio di Jada, una visione nuova sul sacro femminile e sacro maschile, tutto ripreso dagli studi e dalla esperienza con il mondo taoistico/tantrico.

Ha pubblicato due libri di poesie incentrate sul percorso di crescita individuale e la scoperta del sé.
Conduce gruppi di meditazioni e visualizzazioni guidate verso il potenziale Femminile e armonizzazione con i cicli naturali di Madre Terra, seguendo la corrente filosofica della “Cammino della Dea”.

Amante della fotografia. Ha scritto articoli per la rivista L’iniziazione e per diversi blog.

MAGGIORI INFO: www.storiadiunapoesia.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione