Pro e Contro del lavorare sui Chakra

In questa nuova spiritualità si sente spesso parlare di chakra e meridiani, ma in realtà che cosa sono?

Al di là del significato della parola, i primi sono gli organi del nostro corpo spirituale che producono energia, i secondi le “arterie” che portano questa energia al nostro corpo fisico.
Sono un ponte di collegamento che lega la materia allo Spirito.
I principali sono i sette che quasi tutti conoscono, ma in realtà ne abbiamo di altrettanto importanti sia oltre la sommità del capo che sotto al perineo.
Ne esistono poi un numero molto elevato di media e piccola grandezza, una rete che si estende sin dentro ogni nostra cellula.

Ed ora sfatiamo un mito: i chakra non si bloccano!

Se il tuo cuore o i tuoi polmoni si bloccassero, il tuo corpo cesserebbe di vivere.
La stessa cosa vale per i chakra: quando smettono di funzionare il tuo Spirito lascia il corpo e la tua esistenza continua su un altro piano. Se sei qui che leggi questo articolo, puoi star certo che funzionano tutti.
Possono rallentare, si possono sporcare, ma produrranno tutti energia fino al tuo ultimo respiro su questo pianeta.

I chakra si possono allenare? Assolutamente si.

Esistono tutta una serie di esercizi per rinforzarli ed equilibrarli ed esattamente come andando in palestra accade con i muscoli, li potrai sentire più nitidamente. Per esempio, semplicemente riscaldandoli, aumenterà la temperatura del corpo.

A cosa rispondono? Al pensiero. Tu pensi di accenderli e loro si attivano.
Esiste però una controindicazione.
Come ti ho detto, sono organi che appartengono allo Spirito, il quale ha molte vite e molte esperienze alle spalle. All’interno dei chakra sono raccolte molte delle sue memorie e quindi anche una parte di ricordi dolorosi.
Attivando i chakra, prima o poi queste memorie emergono sotto forma di emozioni.

Devi comprendere che lo Spirito non ha una mente fatta di neuroni che contiene le sue memorie, lui è fatto di energia ed è questa energia sotto forma di emozione che ti trasmette quando vuole dialogare con te.
Ti potresti quindi trovare in preda ad emozioni che non comprendi e di cui non conosci l’origine ma che potrebbero influenzarti anche in modo molto forte.

È per questo che è consigliabile iniziare tali pratiche solo dopo aver iniziato un lavoro di presenza e centratura che ti può dare un valido strumento per affrontare questi “effetti collaterali”.

La buona notizia è che, una volta attivato questo processo, come il tuo corpo fisico andando in palestra sta meglio, così anche il corpo energetico si purifica e migliora il suo stato di salute e il tuo sentire spirituale.

Desideri intraprendere questo percorso?
Ci vogliono pazienza e perseveranza perché è un lavoro di anni, ma le soddisfazioni sono impagabili.

Elisabetta

Elisabetta Santangelo.
Interessata alla spiritualità sin da ragazzina, mi sono avvicinata al mondo dei Tarocchi e delle carte sin da adolescente aiutata da una prozia-sorella di mio nonno materno, un medium.
Milanese di nascita, mi trasferisco presto a Sanremo dove proseguo il mio percorso spirituale tra un accadimento della vita e l’altro.
Un percorso spirituale variegato, mosso da una insaziabile voglia di sapere che mi porta a accostarmi e approfondire diverse confessioni religiose tanto da farmi acquisire una conoscenza trasversale ai filoni religiosi stessi.
Nella vita secolare mi sono occupata di assistenza alla persona lavorando come OSS sia in strutture che nel privato.
Il mio amore per la spiritualità, la crescita personale ed i Tarocchi rimangono però vivi in me fino a farmi incrociare un Tarologo di fama nazionale che diviene il mio insegnante in questo campo, oltre ad un Maestro spirituale la cui guida mi permette di lavorare in un percorso di evoluzione personale giorno dopo giorno.
Essendo per me importante aiutare le persone nella loro evoluzione, mi specializzo nella lettura evolutiva dei Tarocchi Aurasoma a cui affianco tecniche di radioestesia per velocizzare, da un punto di vista energetico, il lavoro personale che va ad emergere attraverso le stese dei Tarocchi stessi. Opero nel nord Italia dove tengo in varie città gruppi di meditazione: grazie all’utilizzo degli Arcani Maggiori le persone possono “esperienziare” gli Archetipi contenuti in queste Lame per metterli quindi in equilibrio dentro di sé.
 

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione