Non Solo in Questa Vita

Siamo abituati ad intendere gli eventi della vita delineandoli soltanto in questa dimensione di spazio-tempo. Anche chi si occupa di spiritualità, e ben conosce il significato della Legge del Karma, quando un evento spiacevole o una sofferenza emotiva lo colpisce, si trasforma nella persona più comune di questo mondo, reagendo in modo reattivo e perdendo di vista, per l’acuta sofferenza, il filo che lo connette a quello che è stato.

Quante sofferenze viviamo quotidianamente, o più in generale, nell’arco della nostra esistenza? Molte, potremmo dire. Certo, esistono vite di cui osserviamo solo la facciata attraverso i social, che paiono idilliache, ai limiti delle favole della Disney. Ma quanto di tutto ciò che vediamo attraverso i nostri schermi è reale e perfetto come ci vogliono far credere?

I nostri dolori, le nostre sofferenze non sono vane, non sono inutili, né tantomeno sbagliate. L’accettazione di queste è il primo passo di necessario coraggio da intraprendere per cominciare un vero lavoro di trasmutazione interiore. Limitarsi a puntare il dito all’esterno, incolpano chicchessia per i nostri fastidi e fardelli emotivi, non ci aiuterà a stare meglio, se non in un primo, illusorio, momento.

Osservare la nostra vita di oggi collegata a ciò che eravamo in esistenze precedenti, può aiutare. Possiamo provare, per esempio, un generico senso di colpa costante. Eppure, a pensarci, non abbiamo commesso nessun atto che giustifichi quella sgradevole sensazione, in questa vita. Se in qualche vita passata è accaduto, però, qualcosa che ci ha fatto sentire in colpa, adesso, qui, non ci ricorderemo più di quell’evento, ma rivivremo quella sensazione di essere sbagliati, senza un apparente motivo.

Questa visione può essere estesa a tutte le nostre, e altrui, emozioni dominanti. Ci sono molte persone schiacciate della propria rabbia o ira. Per una questione di poco conto vanno subito in escandescenza e, ad occhi esteriori, tali manifestazioni emotive paiono eccessive.
Proviamo ad allargare il campo d’azione, come il regista di un film che, ad un certo punto, allarga il campo dell’inquadratura, per mostrare più chiaramente agli spettatori quello che sta reamente accadendo, e non soltanto una parte della scena.

Quale emozione domina quella persona, a prescindere dalla situazione? E’, questa, rabbia o paura?
Queste sono domande utili da porre noi a noi stessi e riguardo al vissuto altrui, che possono aiutare a non cadere in giudizi reattivi, creando nient’altro che separazione e conflitto.

Accogliere l’altro, anche un nostro nemico, significa per prima cosa accogliere, senza filtri e riserve, il nostro mondo emotivo e, di conseguenza, ci sarà più facile comprendere quello dell’altra persona.
Una creatura, la cui emozione di base è la rabbia, per esempio, potrebbe essere stato in questa vita, come in altre, un soldato o un antico gladiatore che ha visto e vissuto così tante atrocità e sconfitte, che oggi porta ancora, nel corpo emotivo, il segno indelebile delle sue
esperienze. Cambiando punto di vista riusciremmo a considerare in modo diverso la rabbia di quella persona.

Ampliando la visione, possiamo imparare a superare il giudizio verso noi stessi, e, naturalmente, anche quello verso gli altri.

Lorena

Scopri il mio libro
Il mondo di una donna imperfetta

Acquista il Libro

Mi chiamo Lorena Di Martino, sono una ragazza eclettica, fin da bambina, infatti, mi sono sempre dedicata a molte attività, passando dallo studio della musica alla danza.
Soltanto nella spiritualità e nel servizio ho, però, trovato la mia “forma”.
Nel 2015 mi sono laureata in Flauto Dolce, presso il Conservatorio della mia città, Trieste.
Nel 2019 ho conseguito il primo livello di Reiki.
Adesso sono una ricercatrice autonoma della Verità, della Scienza dell’Anima: mi dedico allo studio di Esoterismo, Alchimia e Magia.

Da tutto ciò sono nate, nel marzo del 2019, la mia pagina Facebook e il mio canale YouTube dove giornalmente, attraverso l’attività di video blogger, pubblico video con spunti di riflessione sulla vita e l’esistenza, sempre con una visione introspettiva ed esoterica.

Amo gli animali e la natura; i boschi sono il mio rifugio, dove mi immergo durante le passeggiate. Madre Terra ha molto da insegnarci, sta a noi imparare ad ascoltarla ed amarla.
Nel tempo libero scrivo pensieri, romanzi e poesie che poi si trasformano in libri.
Da qui è nato il mio primo, piccolo, libro di poesie auto-pubblicato: “Il mondo di una donna imperfetta”. Un ebook che racconta l’inizio del viaggio iniziatico che ogni donna, e non solo, intraprende a partire dalla sua interiorità.

Alla mia attività di video blogger e scrittura accosto approfondimenti e consulti individuali con chi è interessato ad intraprendere un lavoro di introspezione del suo mondo interiore.

I miei canali:  Facebook  YouTube  –  Instagram 

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione