In una vita passata ero una Donna Faraone

Mi sono allontanata così tanto dal normale da non trovare mai la mia strada di ritorno.
E la verità è che non voglio più.
Alyson Noel


Puntiamo alla perfezione e alla normalità. La società non ci piace, eppure seguiamo i suoi modelli e aneliamo ai riconoscimenti.

A porte chiuse, singhiozziamo di dolore e cerchiamo di nascondere i nostri desideri e soffochiamo le emozioni.

Sappiamo che, a un certo livello interiore, la corsa verso la “normalità” è estenuante e opprimente, ci mettiamo nella condizione di tradire chi siamo e contrattiamo con noi stessi, coprendo quella misera quotidianità che ci risucchia.

Tutto questo fa male solo all’anima.

Il “normale” è solo uno stretto passaggio.

La nostra lista di imperfezioni è celebrata dalla bellezza emanata dall’interno, e quando impariamo a vedere noi stessi fuori dai modelli, entra in gioco una intelligenza divina, che mostra la strada.

Così dichiaro di non essere soggiogata da un paradigma ordinario.

Navigo tra le stelle, nella ricerca di chi sono da una vita all’altra fino all’origine, immersa nella solitudine del mio studio, fluendo nell’impulso naturale, affrontando chi sono e da dove vengo per capire, dove sto andando.

È molto sottile e leggero il passaggio: quando attraverso calcoli astrologici, con un buon supporto storico, infondendo al cuore un po’ d’ispirazione, scopro che si può volare oltre il tempo, e il tempo non è più contato, ma ben si un contatto con tutta l’essenza, dove ogni scalino è evoluzione e comprensione, come un antico modo di ricordare.

Spogliandomi della cecità e lasciandomi trasportare dallo studio profondo del mio tema natale, ho oltrepassato la soglia, ho dimenticato chi sono per entrare in:” io sono nel tutto”.

Un lavoro che richiede presenza e dedizione e come un antico richiamo dimenticato, il potere dell’energia emotiva, mi spinge a scoprire una delle mie vite.
È questo il potere dell’astrologia: logica, calcolo, psicologia, archetipi, conoscenza, dedizione associata a una buona dose di sentimento, intuizione, libertà, scoperta e come una narrazione la voce del mio Tema Natale, parla da altri tempi:

“Vedo chi sei veramente e oggi desidero raccontarti una piccola scheggia del tuo passaggio infinito…

“in un tempo molto molto lontano sei stata Meresankh, Donna Faraone del culto di Hathor, fedele servitrice della terra, guardiana degli scritti sacri, sacerdotessa del Dio Thot. Creatrice della lingua sacra e signora dei geroglifici.

La scienza sacra ti è stata donata, guardiana delle biblioteche, nel Tempio di Sethi I, ad Abidio, tu scrivevi il destino dei grandi Faraoni nei rotoli divini, “il mio pennello traccia l’immortalità”, sussurravi.

Conosci i nomi delle stelle e dell’Antico Regno. Devota al culto delle donne, in te ci sarà sempre una traccia per ritrovare la Dimora dell’Acacia.

Tutti conservano delle memorie, tutti hanno contribuito, tutti hanno co-creato la realtà e hanno permesso dei miglioramenti.

La nostra vita è governata dall’autenticità e dal coraggio, il mondo ha bisogno del tuo dono.
Se sei riuscita fin ora ad arrivare a questo punto, vuol dire che hai realizzato un cambiamento, sta a te riconoscere il potenziale, attingendo al tuo diritto di nascita, un potenziale animico che mentalmente forse non riesci a codificare, ma che vive l’infinito e quando gli spiriti intatti vengono liberati, si abbraccia l’interezza di chi sei davvero, che è molto di più di quello che immagini.”

Il “Chi eri” è dentro di te, senza movimento non esiste l’evoluzione.

Con infinito amore

Carla

Se ti fa piacere ricevere la tua carta natale, fare un colloquio e scoprire insieme i tuoi talenti, il tuo potere, scrivimi: carlasaibabu@gmail.com

Scopri il mio libro
Le Streghe vanno a letto presto

© Naturagiusta 2018-20. Tutti i diritti riservati

Carla Babudri ha inizialmente studiato le Astrologiche Classiche e in seguito approfondito la corrente umanistica/psicologica integrando gli studi legati al Karma.

Nel 2004 decide di studiare astrologia e ad approfondire  argomenti spirituali indirizzandosi verso il Culto della Dea creando l’Arche – astrologia  che la vede coinvolta in una ricerca di consapevolezza sempre più profonda, diventando cosi un counselor Astrologico, centrato sul mondo della Psicologia degli archetipi.

Nel 2008 completa gli studi di Astrologia Karmica con il Maestro Karun, maestro italo/indiano di astrologia Indiana, astrologia tibetana.

Nel 2009 incomincia la sua ricerca su Ofiuco e inizia il suo libro sul tredicesimo segno.

Nel 2010 diventa operatore di Theta Healing;

Nel 2010 intraprende i suoi studi nel mondo Tantrico/Taoistico, accedendo cosi ai sacri misteri del Sacro Femminile- Sacro Maschile

Nel 2017 crea e fonda il Tempio di Jada, una visione nuova sul sacro femminile e sacro maschile, tutto ripreso dagli studi e dalla esperienza con il mondo taoistico/tantrico.

Ha pubblicato due libri di poesie incentrate sul percorso di crescita individuale e la scoperta del sé.

Conduce gruppi di meditazioni e visualizzazioni guidate verso il potenziale Femminile e armonizzazione con i cicli naturali di Madre Terra, seguendo la corrente filosofica della “Cammino della Dea”.
Amante della fotografia. Ha scritto articoli per la rivista L’iniziazione e per diversi blog.

MAGGIORI INFO: www.storiadiunapoesia.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione