Il valore del perdono: ecco perchè è così importante per la nostra evoluzione

[adrotate banner=”25″]
 

Non c’è nulla di più potente che io conosca del perdono, per guarire e liberare dalla sofferenza.

Perdono verso qualcuno che ci ha ferito, perdono verso qualcuno che ci ha lasciato, perdono verso noi stessi, per ciò che abbiamo fatto o non fatto, perdono verso la vita che ci ha fatto soffrire, perdono verso il destino che ci ha trattato duramente, perdono verso Dio per non aver ascoltato le nostre preghiere…

La perdita di un amato è una delle prove più grandi che ci troviamo ad affrontare e in questa prova vivere l’esperienza del perdono è come rinascere.

Personalmente credo che la prova, qualsiasi prova, sia un’opportunità di crescita.

Conosco cosa significa vivere l’esperienza della perdita; in quella esperienza ho scoperto che esisteva una domanda che potevo pormi:  “che cosa posso imparare come essere umano da questa esperienza?”

Per questo spesso il trauma rivela le radici della forza e nel mezzo del più gelido inverno, come scrive Victor Hugo, si scopre di avere nel cuore un’invincibile estate.

Per questo il trauma è apprendimento, e il dolore, in questa dimensione terrena e carnale che ci troviamo a vivere, è nostro malgrado un potente maestro.

Per imparare, tuttavia, abbiamo bisogno di passare attraverso un tunnel emotivo e ho imparato, nella vita e nella professione, che questo tunnel è il processo del perdono.

Il perdono è dunque soprattutto una guarigione dell’Ego.

Scopri tutti i Testi di Erica Poli

Il perdono sposta letteralmente il nostro essere alla dimensione del sentire e dell’amare e l’amore è soprattutto unione, sintonizzazione, condivisione universale,e in questo senso è l’opposto della solitudine.

Molte persone ritengono di saper perdonare e vivono nella illusione di farlo, ma non esiste, secondo le parole di Rosenzweig, un perdono a basso prezzo.

Il perdono mentale non è  vero perdono poichè si sviluppa nel pensare e non nel sentire.  Quante volte sentiamo dire “non importa, lascia andare, non ci puoi fare nulla, devi accettare”…

Perdono non significa porgere l’altra guancia, perdono non significa ripetere lo stesso errore due volte, perchè questo significherebbe che non c’è stato apprendimento e non si è cresciuti abbastanza.

Perdono significa che si compie un notevole cambiamento nel modo di percepirsi e di percepire le ferite ricevute e le persone o gli eventi che le hanno causate. Questo produce un enorme cambiamento nel subconscio e una improvvisa e intensa apertura dell’essere.

(Erica F. Poli )

 

[adrotate banner=”33″]

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione