Henné: una polvere magica

L’hennè è una sostanza ottenuta dalla macinazione e dalla miscelazione di alcune foglie di diverse piante: la lewsonia, quella più antica e tradizionale, con l’aggiunta di altre per donare una colorazione più o meno scura.
L”Hennè è stato usato fin dall’antichità per tingere capelli, barba, sopracciglia e ciglia, unghie, le mani, così come i piedi, animali (criniere di cavallo, anche cani e gatti) e stoffe.
 
Il mehindi, quell’insieme di disegni-tatuaggi, simili a mandala, che si effettuano su mani e piedi sono un esempio tradizionale e cerimoniale di come veniva usato questo impasto.
In questo caso, vengono di solito aggiunte alcune resine e olii tra cui il sandalo, l’olio di cocco o di riso.
Spesso eseguito in alcuni rituali di tipo propiziatorio e di consacrazione per sacerdoti, sacerdotesse o anche guerrieri nell’India e in alcune popolazioni del Mediterraneo, andava a rappresentare il senso di appartenenza ad una specifica tribù o famiglia.
 
I colori più diffusi sono il nero e il marroncino tendente al rosso.
Le artiste dell’hennè stendono con una tecnica molto raffinata l’impasto utilizzando uno specifico tubicino. Inizialmente risulta in rilievo sulla pelle, ma, una volta seccato, viene rimosso delicatamente con bastoncino di legno,  lasciando così un tatuaggio sulla pelle che durerà circa due o tre settimane.
 
Attualmente l’hennè è anche un’alternativa naturale per dare dei bei riflessi ai capelli o per tingerli leggermente. In questo caso si presenta come una polvere da mischiare con acqua tiepida, miele ed  alcuni olii che la rendono cremosa.
Lasciata in posa per circa un’ora, renderà i capelli profumati, corposi e forti e rilasserà il cuoio capelluto.
Alcune varianti di hennè per chi ha i capelli più chiari possono anche essere tinte con dei coloranti alimentari in modo da ottenere colori più particolari, tendenti, per esempio, al viola o al rosso acceso.
 
La pianta, (così come i suoi diversi utilizzi), è sempre stata ritenuta di buon auspicio.
In caso di parassiti e febbre, veniva inoltre abbondantemente spalmata sul capo e sul petto.
Sara
 
Sara Brucoli
Adesso ho solo 28 anni ma, come anima antica, ho sempre sentito un collegamento spontaneo tra le anime e questo richiamo, sempre presente dentro di me, mi ha portato a sperimentare nel corso della mia vita connessioni particolari, direi multidimensionali.
Per predisposizioni astrologiche mi sono avvicinata allo studio delle energie e dall’occulto nelle sue varie forme e sfaccettature.
In altre parole, di pari passo alla vita materiale, ho sempre vissuto una forte vita spirituale, onirica, piena di sensazioni ed emozioni.

Amo definirmi poliedrica e molto colorata.

Sono Operatrice Onde Theta. Facilitatrice “12 raggi Metafisica Saint Germain”. Ho conseguito il Diploma 1° livello in scienze tradizionali ed esoteriche e di Moon Mother 1° livello. Inoltre quello di Lettrice dei Registri Akashici 1°, 2°, 3° livello.

Estetista qualificata. Barlady. Artista. Petsitter. Spezie e salute

La mia Pagina Facebook  e Instagram
Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione