Guarda l’altro riconoscendo in te quello che lo tiene lontano

E se invece l’abbandono e il rifiuto sei tenuto a conoscere,
allora il compito diventa più chiaro.
Più intenso, denso e sovrumano.

Guarda l’altro riconoscendo in te quello che lo tiene lontano.
Vedi le tue paure, le resistenze e le incoerenze senza tentare di modificarle.
Anzi la strada è proprio accettarle.
Riconoscerle e amarle.

Solo in seguito potrai vedere se sono destinate a mutare.
Se sono l’intralcio al futuro o la necessaria stasi per la corretta evoluzione del procedere.
La protezione magica di qualcosa che non era come credevi.

Accetta quel che c’è, così come è.
Ama l’altro cosi come è, con quello che porta.

Con la sua volontà di andare e il suo desiderio di non volersi fermare,
la stessa volontà e lo stesso desiderio che l’hanno attirato vicino.
Lontano.

Non cercare di raggiungere uno scopo,
quello che occorre al Cuore è la resa,
non la conquista.

Se ami l’altro non cerchi di modificare la strada sulla quale procede.
Ascolti e senti.
Dentro e fuori,
all’esterno e all’interno del tuo cuore.

Lo specchio fedele e amorevole del punto di luce del cuore
che ora sei tenuto veramente ad aprire.

Imparare a Volere non è attaccarsi al risultato.

E’ comprendere cosa è l’amore con un respiro più largo ed intenso.
Allargare i confini, respirare più a fondo,
proprio nel momento in cui vorresti voltarti e scappare.

Imparare l’assenza di sforzo.
Imparare a Volere è stare nel riconoscimento della Volontà
che lascia accadere senza sforzare.

Fino a quando lotti per conquistare
sei nel gioco di sforzo
che non conosce l’amore: tu non stai amando.
Tu vuoi soggiogare.

Resta fermo nella consapevolezza e nell’accettazione di quel che il tuo Cuore vuole
senza raccontarti che non lo desideri più.

Aprire i confini significa solo abbandonare i tentativi.
Restare respirando a ogni battito una quantità d’aria maggiore.

Questo è quello che devi imparare.

Dopo potrai lasciare che si stacchi la foglia
che è rimasta appesa già per troppi inverni.
Il bucaneve che non vuole sbocciare.
La ghianda.

Non so cosa accadrà.
Ma so che quello che succede da qui in poi
di sicuro ti libera.

Sara Cabella

Articolo da: La Sorgente e la Dea

SARA CABELLA

è Moon Mother Avanzata e Master Reiki.

Inizia il suo percorso 14 anni fa frequentando l’accademia di naturopatia A.N.E.A .

Partecipa ai Corsi di Spiritualità Aquariana a Novi Ligure tenuti da Piero Vivoli e in quegli anni inizia a coltivare la passione per il celtismo e per i culti legati alla Dea Madre e al Divino Femminile.

Oggi facilita cerchi di donne e tiene seminari e laboratori esperienziali per il Risveglio Spirituale.
Nel 2016 divulga il metodo energetico “PeaceGift” e pubblica articoli su vari blog e pagine che parlano del particolare momento di purificazione e risveglio che stiamo vivendo.

Qui la sua pagina:  La Sorgente e la Dea 

Contatti: saracabella@gmail.com

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione