Ciao sono la Morte e ti ricordo di vivere…

 

Ciao sono la Morte e ti ricordo di vivere…

Forse dovresti sederti accanto a me,
cosi che possa restituirti nuovi occhi
per scorgere la tua vita sotto una luce diversa.

Sono l’oscurità è vero!
Ma nel buio dono una vista preziosa,
che illumina la tua verità
e quella della tua esistenza.

Sono unita da un patto antico con il Tempo,
noi siamo il promemoria del risveglio:
ti ricordiamo semplicemente che devi vivere, amare, giocare, imparare
ed assaporare la vita finché ne sei dentro.

Parlo a coloro che vivono
ma decidono di rimanere bloccati,
di non andare avanti
e mi accarezzano.

Perché loro non li piange nessuno?
Eppure sono già morti..

Solo quando la campana suona l’ultimo rintocco,
si rende sacra testimonianza della mia esistenza.
Solo quando le vite mi vengono in ultimo consegnate,
sono accompagnate dal pianto.

Ma perché non piangere
anche chi ha deciso di fermarsi nella vita?
Chi ha scelto di arrendersi?

Sono seduta al capezzale dei “viventi arresi”
quelli che hanno perso la chiarezza della prospettiva,
che seppur vivendo decidono ogni giorno di morire,
…di chiamarmi, di invocarmi.

Li vedo abitare ricordi,
indugiare in dolori profondi,
mentre la vita permane.

Anche se la devota “Speranza” gli abbraccia continuamente,
tentando di ravvivare le braci della fiamma dello Spirito,
continuano a dimenticare…
le tempeste vinte della loro vita.

Ancorati a fugaci sentimenti,
i piccoli temporali diventano un ostacolo per il cammino.
Producono montagne di lamentele,
nei momenti migliori della vita…

Scopri Subito

Solo mentre ti abbraccio,
mi chiedi ancora un po’ di tempo,
di indugiare ancora…

Hai compreso che forse avresti potuto dire si a quell’amore,
esprimere le tante parole trattenute…
o forse che non hai vissuto abbastanza?

Solo allora comprendi il significato di una vita passiva,
e preferisci allontanarmi…

Non si è compreso il significato del mio compagno Tempo,
ve lo spiego io:

Siete solo un momento in un vasto mare di tempo,
ogni cuore batte con uno scopo unico
in una melodia che risuona tra le stelle.

Non siete destinati a essere incarnati per sempre,
perché siete già eterni.

Tutto è temporaneo,
tutto può cadere,
e ad un certo punto succederà.
Crollerà e si disperderà ai quattro venti.

Tuttavia anche il Tempo non perdura per sempre,
invece la canzone sacra della tua anima
vivrà per sempre.

Se hai vissuto una vita da fermo,
da qualche parte là fuori, lunga la strada
fra chissà un centinaio d’anni,
batterà di nuovo un cuore ispirato,
che troverà ciò che è stato perso,
ciò che tu non hai voluto cogliere.

Riprenderà la penna, il pennello o lo spartito
ed intesserà un altro filo nell’arazzo eterno della Vita.

Creerà un nuovo capitolo nella storia del mondo,
brucerà di passione, consumato dal suo scopo,
ed avanzerà ogni giorno nella speranza.

Sebbene tu ti sedi ogni giorno accanto a me,
senza sapere quando riprenderò il tuo corpo stanco,
alzati ogni giorno, concedendo a te stesso di ballare ancora…
nella gioia delle tue passioni,
di amare in modo smisurato,
di cogliere la vita…

Perché non è concesso capire la Vita
al momento della sua fine,
ma quando si vive.

Sono la Morte,
e forse nessuno più di me
vuole che tu viva la tua vita davvero…

Carla Babudri

© Naturagiusta 2018. Tutti i diritti riservati

Scopri la prima “edizione speciale Blue Moon” del libro di Carla: “Le Streghe vanno a letto presto“:

Scopri Subito

Immagine di copertina: web

Carla Babudri ha inizialmente studiato le Astrologiche Classiche e in seguito approfondito la corrente umanistica/psicologica integrando gli studi legati al Karma.

Nel 2004 decide di studiare astrologia e ad approfondire  argomenti spirituali indirizzandosi verso il Culto della Dea creando l’Arche – astrologia  che la vede coinvolta in una ricerca di consapevolezza sempre più profonda, diventando cosi un counselor Astrologico, centrato sul mondo della Psicologia degli archetipi.

Nel 2008 completa gli studi di Astrologia Karmica con il Maestro Karun, maestro italo/indiano di astrologia Indiana, astrologia tibetana.

Nel 2009 incomincia la sua ricerca su Ofiuco e inizia il suo libro sul tredicesimo segno.

Nel 2010 diventa operatore di Theta Healing;

Nel 2010 intraprende i suoi studi nel mondo Tantrico/Taoistico, accedendo cosi ai sacri misteri del Sacro Femminile- Sacro Maschile

Nel 2017 crea e fonda il Tempio di Jada, una visione nuova sul sacro femminile e sacro maschile, tutto ripreso dagli studi e dalla esperienza con il mondo taoistico/tantrico.

Ha pubblicato due libri di poesie incentrate sul percorso di crescita individuale e la scoperta del sé.

Conduce gruppi di meditazioni e visualizzazioni guidate verso il potenziale Femminile e armonizzazione con i cicli naturali di Madre Terra, seguendo la corrente filosofica della “Cammino della Dea”.
Amante della fotografia. Ha scritto articoli per la rivista L’iniziazione e per diversi blog.

MAGGIORI INFO: www.storiadiunapoesia.it  –  www.iltempiodijada.it

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione