L’Arte dell’Osservatore

Sono un’esperta di caos emotivo, e per questo ho dovuto mettere a punto tecniche di autoconservazione e sopravvivenza.

Non credo nella teoria che vede le emozioni come cattive consigliere, diciamo che fanno un po’di confusione come un gruppo di bambini al parco giochi.

Ho capito che bisogna lasciarli scatenare questi bambini, ed essere l’adulto seduto sulla panchina che osserva la scena. Controlla con distacco e li lascia sfogare ed esprimere pur tenendo d’occhio la situazione.

E intanto ride ascoltando discorsi buffi, si rammarica quando qualche bambino viene escluso dal gioco e osserva incuriosito la rabbia di chi non accetta di condividere il suo giocattolo, preferendo rimanere solo. Scorgendo atti creativi in ogni capriccio.

Le emozioni sono indizi su cosa rimane da affrontare, quali paure e memorie sono ancora da osservare per conoscere se stessi nel profondo.

Guardare la vita come fa l’osservatore, trovare la pazienza del fotografo che attende la luce adatta, l’orizzonte ideale, i dettagli apparentemente insignificanti ma che saranno essenziali a lavoro finito.

Scorgere la bellezza del raggio di sole che penetra le nubi, la curva del salice mosso dal vento, il silenzio tutt’intorno, la vita che si lascia guardare ammiccando il gioco della seduzione, godendosi la scena dal miglior punto d’osservazione.

Enrica

Scopri il mio Libro
Il Fuoco di Berkana

Scopri il Libro

ENRICA ZERBIN, nata e cresciuta tra campagna, fiume e mare, dove ha scoperto la magia dei cicli lunari e appreso l’uso delle erbe medicamentose delle campagne, insieme agli antichi rituali legati alla Dea e agli elementi; eredità delle sue antenate.
Ricercatrice e studiosa di miti e leggende (con particolare interesse per l’antica saggezza nordica), della simbologia di varie culture, degli archetipi, del Sacro Femminile e della Grande Dea fino allo sciamanesimo.
Iniziata alle Rune tramite l’Elemento Acqua; aiuta con questo importante strumento a svolgere un profondo lavoro di lettura dell’ombra e delle memorie nascoste.

Nel dicembre del 2015 esordisce col suo primo romanzo, Tu Mi Hai Salvato La Vita, edito da Cinquemarzo: una storia sull’importanza degli avi e la saggezza degli anziani, dell’amore nato in circostanze impensabili e bizzarre sincronicità.
Nel 2019 esce il suo secondo libro, La Danza Del Seme Selvaggio, rocambolesco viaggio di due donne non più giovanissime che si trovano, loro malgrado, a dover stravolgere la loro vita e a lasciare la famigerata zona comfort.
Un iniziale dramma si trasforma, per Anthea e Miriam, in una straordinaria avventura tra i sentieri alpini, con la sola guida di una mappa disegnata da una misteriosa vecchia guaritrice.

Nelle sue opere al femminile, sottolinea l’importanza del viaggio, che sia mistico o fisico, per superare i limiti imposti da società e credenze sbagliate a cui la donna ha dovuto sottostare per secoli.

Segui il mio BLOG

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione
Logo