Il Potere della Narrazione

Il mondo su cui poggiamo i piedi è stato creato dal potere Narrativo, dalle Storie e dai Racconti, dalla mitologia e dalle leggende.

Sciamani e Sciamane, Streghe, Stregoni, Maghi e Maghe, Guaritrici e Guaritori, hanno usato la narrazione e le storie di potere per le guarigioni e la magia creativa, fin dalla preistoria.

La potenza di una storia, narrata con l’intento di cambiare una credenza o un’ideologia malata, ha una naturale capacità di guarigione.

Ma, purtroppo, un grande potere nelle mani sbagliate crea tragedie.

Per fare un esempio, basti pensare ai colossi del tabacco che, a un certo punto della storia, hanno usato la fiorente industria hollywoodiana, notando l’enorme potenziale, per creare una narrazione di tipo consumistico-commerciale. Se si pensa ai film hollywoodiani degli esordi (e non solo), era immancabile l’attore di successo, bello e dannato con la sua sigaretta tra le labbra. Lo stesso valeva per le attrici.

Non che prima la gente non fumasse, ma la grande distribuzione del tabacco ha avuto un’impennata esponenziale, grazie alla narrazione offerta dalla grande industria nascente del cinema, con le conseguenze dannose che conosciamo.

Quando una narrazione, di qualsiasi tipo (quasi sempre a scopo consumistico e, conseguentemente, sedante per il pensiero autonomo), diventa troppo presente nei media, e nella grande divulgazione-distribuzione, c’è da stare attenti; per non trovarsi a prendere abitudini dannose, con la credenza siano giuste e buone. Dall’alimentazione, alla scelta della professione, al cosa indossare, al sesso, ai pensieri stessi, e spesso alla scelta di chi frequentare o no, la lista potrebbe essere molto lunga.

Allontaniamoci dal brusio tossico. Ascoltiamo le voci fuori dal coro, torniamo alla Terra e alle cose semplici, raccontiamo la nostra di narrazione.

Ritorniamo alle storie che guariscono, che accendono il fuoco della ribellione creativa, che fanno battere forte il cuore, riempire lo stomaco di farfalle e gli occhi di sogni d’amore.

Noi siamo una bella storia, raccontiamola!

Enrica

ENRICA ZERBIN, nata e cresciuta tra campagna, fiume e mare, dove ha scoperto la magia dei cicli lunari e appreso l’uso delle erbe medicamentose delle campagne, insieme agli antichi rituali legati alla Dea e agli elementi; eredità delle sue antenate.
Ricercatrice e studiosa di miti e leggende (con particolare interesse per l’antica saggezza nordica), della simbologia di varie culture, degli archetipi, del Sacro Femminile e della Grande Dea fino allo sciamanesimo.
Iniziata alle Rune tramite l’Elemento Acqua; aiuta con questo importante strumento a svolgere un profondo lavoro di lettura dell’ombra e delle memorie nascoste.

Nel dicembre del 2015 esordisce col suo primo romanzo, Tu Mi Hai Salvato La Vita, edito da Cinquemarzo: una storia sull’importanza degli avi e la saggezza degli anziani, dell’amore nato in circostanze impensabili e bizzarre sincronicità.
Nel 2019 esce il suo secondo libro, La Danza Del Seme Selvaggio, rocambolesco viaggio di due donne non più giovanissime che si trovano, loro malgrado, a dover stravolgere la loro vita e a lasciare la famigerata zona comfort.
Un iniziale dramma si trasforma, per Anthea e Miriam, in una straordinaria avventura tra i sentieri alpini, con la sola guida di una mappa disegnata da una misteriosa vecchia guaritrice.

Nelle sue opere al femminile, sottolinea l’importanza del viaggio, che sia mistico o fisico, per superare i limiti imposti da società e credenze sbagliate a cui la donna ha dovuto sottostare per secoli.

Segui il mio BLOG

Nessun commento

Leave a reply

NaturaGiusta - Essere in Evoluzione